Foto Èlive Brescia TV
Telegram
Telegram

La fine dell’emergenza non è ancora stata data, “ma il fuoco è stato domato. I Vigili del Fuoco insieme ai volontari stanno lavorando a terra per bonificare il sottobosco da eventuali braci non ancora inerti e scongiurare situazioni di possibile ripresa sotto le ceneri”.

Questo quanto scrive il Comune di Brescia, dando un aggiornamento rispetto all’incendio nato ieri sul Monte Maddalena.

I pompieri e la provincia di Brescia daranno il “fine emergenza” solo al termine delle operazioni di bonifica da terra che sono proseguite senza sosta per “sfruttare” tutte le ore di luce a disposizione, con la speranza che il vento non si alzasse.

Telegram
Telegram

La ricostruzione

Durante la scorsa notte i Vigili del Fuoco di Brescia e l’Associazione di Protezione Civile Val Carobbio hanno presidiato e tenuto sotto controllo il fronte dell’incendio – visto nel pomeriggio di lunedì – da San Gottardo fino al tornante 11 per la protezione della strada e delle abitazioni.

Questa mattina intorno alle 7 sono intervenuti in aiuto anche tre elicotteri: due della Regione Lombardia e uno del Corpo forestale della Stato. I velivoli hanno pescato acqua dai laghetti del parco Ducos 2, del Parco delle Cave e dalle vasche che i volontari della Val Carobbio riempiono nell’area di atterraggio della Protezione Civile predisposta e realizzata a questo scopo dal Comune di Brescia nel 2016, in via Gatti 55.

I volontari antincendio boschivo del Gruppo di Protezione civile Val Carobbio lavorano senza sosta da ieri pomeriggio, in aiuto ai Vigili del Fuoco che coordinano e dirigono gli interventi insieme alla Protezione Civile della Provincia di Brescia.

La Polizia Locale da lunedì sera presidia le aree interessate all’incendio, a tutela della viabilità e delle persone. Questa mattina la Locale ha chiuso la strada all’altezza di S. Gottardo, come da richiesta della Protezione Civile della Provincia di Brescia, strada che è poi stata riaperta alle 14.30.

I poliziotti locali sono stati impegnati anche a presidiare il Parco Ducos per allontanare i curiosi intorno al laghetto per assistere alle operazioni. Allo stesso modo, già la scorsa notte, le pattuglie della Locale, insieme ai Carabinieri forestali, sono state impegnate nell’allontanare veicoli fermi sul ciglio della strada e persone a piedi che tentavano di intrufolarsi nell’area interessata per vedere da vicino l’incendio.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteOpere d’arte rubate, arresti anche nel bresciano
Articolo successivoEma: “Vaccini sicuri in gravidanza e quarta dose ai fragili”