Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual

Insulti, minacce di morte e percosse. Sono stati mesi d’inferno quelli vissuti da una anziana signora di Prevalle costretta a ricorrere per l’ennesima volta alle cure mediche dopo una nuova aggressione del figlio. La donna, una 87enne, ha trovato però la forza per denunciare l’accaduto facendo intervenire i Carabinieri della compagnia di Nuvolento.

L’uomo, un 53enne, aveva trasformato la vita dell’anziana madre in un vero e proprio incubo. Il figlio aveva da poco perso il lavoro e la compagna sfogando sulla donna tutta la propria rabbia. Venti giorni fa l’episodio che ha fatto scattare la querela. La madre era stata colpita da un violento schiaffo al volto riportando alcune lesioni dovendo ricorrere alle cure mediche al pronto soccorso dal quale era stata dimessa dopo 15 giorni.

Prima di questo sono stati altri tre gli episodi più gravi. Il primo risale a settembre dell’anno scorso: il 53enne aveva spinto la madre con violenza per sottrarle la borsa, poi l’aveva lasciata a terra per andare a bere al bar. Lo scorso giugno l’ennesima lite era culminata in un’aggressione e minacce di morte.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Restart

Pochi giorni fa l’ennesimo pestaggio che ha fatto scattare la denuncia per maltrattamenti in famiglia. Nei giorni scorsi i militari hanno notificato al 53enne di Prevalle il decreto di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla madre.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Restart