“Partendo dalle esperienze estere, pensiamo a multe stradali in base al reddito, cerchiamo di capire se è fattibile, c’è un problema di calcolo, di inflazione, ipotizziamo uno strumento graduale.

Lo ha detto Galeazzo Bignami, sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, ai microfoni di “24 Mattino” su Radio24.

“L’idea è andare a colpire gli atteggiamenti più pericolosi alla guida – ha aggiunto -. Chi ha possibilità economica non avrebbe particolare problemi a pagare di più, in base anche alle fattispecie di violazione che vengono realizzate”.

“Ragioniamo sulla sospensione della patente per periodo più lunghi, addirittura dove ci sono decessi anche l’ergastolo della patente, il sequestro della patente per sempre” ha detto ancora. “Continuiamo a registrare notizie di tragici incidenti anche se va detto che in Italia abbiamo un indice di incidenti 5,5 su una media Europa di 9”, ha aggiunto.

@agenzia nova

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteA2A, “onorato tutti i contratti a prezzo fisso”
Articolo successivoIncidente nella notte in via Diaz, morto un uomo