Nuovi led (efficienti e intelligenti) per le scuole di Brescia
Telegram

Durante il periodo estivo, l’Amministrazione comunale ha effettuato interventi di riqualificazione nella scuola primaria Arici.

Sono state installate più di 340 nuove lampade Led ad alta efficienza e l’illuminazione di emergenza è stata dotata di altre 100 lampade Led. Inoltre, l’impianto è ora dotato di un sistema di rilevazione di luminosità e di presenza, in grado di ridurre il consumo e i costi dell’energia elettrica grazie ai sensori, distribuiti sui vai piani, che superano le 40 unità.

L’intervento fa parte dell’iniziativa di Project Financing (del costo complessivo di 6.147.000 euro più Iva) avviata dal Comune di Brescia con A2A. Nel corso di quest’anno sono stati effettuati lavori in 29 edifici scolastici, che si aggiungono ai dieci interventi realizzati nel 2021, mentre prossima estate l’operazione riguarderà 31 edifici. Il risparmio atteso di energia elettrica è pari ad almeno il 50% del consumo storico.

Telegram

Nella scuola primaria Arici, inoltre, sono stati rifatti i due blocchi dei servizi igienici sostituendo i rivestimenti e i sanitari, per una spesa totale di 118mila euro. Oltre al completamento di questi lavori sono in progettazione altre due importanti interventi.

Il primo riguarda la sostituzione di tutti i serramenti della scuola con infissi in legno, dotati di sezioni resistenti e di vetri più performanti. Il progetto, già autorizzato dalla Soprintendenza, avrà un costo complessivo di 820mila euro.
Il secondo riguarda la sostituzione del plesso Valdadige, che ospita alcune classi dell’Arici, con un nuovo edificio. Il progetto di fattibilità tecnico-economica di questo intervento, che sarà finanziato dai fondi del Pnrr, è tutt’ora in fase di redazione. La spesa ammonta a 3.153.000 euro, interamente a carico dello Stato.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCovid: positività al 14.9%, a Brescia 283 casi con pochi tamponi
Articolo successivoGas, bollette a novembre “più leggere”