Telegram

Cambio in vista per la prefettura di Brescia. Infatti il consiglio dei ministro ha deciso che Attilio Visconti, attualmente a Brescia, lascerà la città nostrana per andare a ricoprire la stessa carica a Bologna. Al suo posto arriverà a Brescia Maria Rosaria Laganà, attualmente prefetto a Treviso.

La decisione era già nell’aria da qualche mese e ora è arrivata l’ufficialità. Il vero e proprio cambio di consegne dovrebbe però avvenire entro il mese di febbraio.

Attilio Visconti era stato nominato prefetto di Brescia nel 2019. Appena arrivato si era impegnato subito sul fronte ambientale con il contrasto alle discariche abusive, fondando il “nucleo operativo ambientale”. Recentemente invece è stato molto criticato per la questione del Depuratore del Garda, poiché alcune decisioni prese come commissario del progetto non sono piaciute ai comitati ambientalisti bresciani.

Telegram

Però, il nuovo commissario per l’impianto di Depurazione del Garda non è detto che sarà il nuovo Prefetto in arrivo, poiché la decisione spetta al Governo e al Ministero. Dopo le tensioni dell’ultimo periodo per la scelta di Visconti del progetto di Gavardo-Montichiari, infatti, i comitati ambientali – ancora in presidio davanti alla prefettura (dal 9 agosto scorso) – hanno avviato un’azione legale, oltre all’azione avviata da alcuni Sindaci del Fiume Chiese.

Il nuovo prefetto

Maria Rosaria Laganà è nata a Melito di Porto Salvo (RC) il 9 marzo 1960. Laureata in Giurisprudenza con il massimo dei voti, ha iniziato la carriera prefettizia nel 1988 in qualità di Vice consigliere presso la Prefettura di Verona dove, dal 1995 al 2001, ha ricoperto, fra l’altro, l’incarico di Capo di Gabinetto.

Da giugno 2006 a marzo 2007 ha ricoperto l’incarico di Responsabile amministrativo presso l’Ufficio del Commissario Straordinario per l’emergenza ambientale nella Regione Calabria. Successivamente ha ricoperto l’incarico di Viceprefetto Vicario presso la Prefettura di Pordenone e, da maggio 2008, quello di Viceprefetto Vicario presso la Prefettura di Messina.

Dall’11 settembre 2011 ha svolto funzioni dirigenziali, in posizione di fuori ruolo, presso l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, con sede a Reggio Calabria, ricoprendo dopo la nomina a Prefetto – avvenuta il 17 dicembre 2013 – l’incarico di Dirigente della Direzione beni confiscati.
Nella seduta del Consiglio dei Ministri dell’11 giugno 2015 è stata nominata Prefetto di Pordenone.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteVenerdì 14 sciopero personale ferrovie-nord
Articolo successivoDa domani stop ai visitatori anche a Esine ed Edolo