Telegram

La Commissione consiliare Sanità, presieduta da Emanuele Monti (Lega), ha approvato oggi a larga maggioranza (solo due astensioni: Azione e M5S) il progetto di legge che disciplina la realizzazione, localizzazione e gestione dei cimiteri per animali d’affezione.

Via libera quindi a queste strutture a seguito di una necessità che con il passare degli anni si è fatta sempre più importante alla luce dell’aumento degli animali d’affezione presenti nelle famiglie italiane. Alla recente fiera Memoria Expo tenutasi a Brescia, era ad esempio presente la start up Pet Pradise.

Il documento, di cui la consigliera bresciana Claudia Carzeri (FI) è relatrice e promotrice, intende stabilire una normativa uniforme e completa circa la realizzazione di tali aree, assicurando la continuità del rapporto affettivo tra i proprietari e i loro animali deceduti, nonché garantire la tutela dell’igiene pubblica, dell’ambiente e della salute.

Telegram

Il progetto di legge regola sia la localizzazione dei cimiteri che la loro gestione, prevedendo anche le varie regole per il trasporto delle spoglie e la sepoltura. Questi cimiteri possono essere gestiti sia dal pubblico che dal privato. Vi possono essere sepolte le ceneri degli animali da compagnia, ma anche le spoglie.

Viene prevista la realizzazione di crematori, anche all’esterno dei cimiteri stessi, in base ovviamente alle norme comunali e regionali.

Il progetto di legge, costituito da 14 articoli, sarà discusso dall’Assemblea lombarda nella seduta di martedì 18 ottobre.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteScoppia una tubatura dell’acqua: zona est in tilt
Articolo successivoMaxi operazione antidroga a Trento, coinvolta anche Brescia