Image default
Cronaca Notizie

Stefania Crotti era ancora viva quando fu bruciata: ora c’è la conferma dell’autopsia

L’autopsia eseguita sul corpo di Stefania Crotti ha confermato le indicazioni avute dalla procura di Brescia fin dai primi rilievi: la donna e madre di Gorlago uccisa il 17 gennaio nelle campagne di Erbusco era ancora viva nel momento in cui è stata data alle fiamme.

Secondo l’esame Stefania Crotti non sarebbe morta solo per i colpi inferti al capo da Chiara Alessandri ma soprattutto per le fiamme appiccate nella stradina di campagna bresciana. Secondo l’esame autoptico sarebbe stata rilevata una traccia del 15% di carbossiemoglobina nel sangue tale per cui si deduce che la donna fosse in vita quando è stata data alle fiamme.

Per l’omicidio di Stefania Crotti in carcere rimane Chiara Alessandri. L’ex amante del marito della Crotti quel 17 gennaio avrebbe prima attirato la vittima a casa sua con un pretesto, servendosi di un inconsapevole complice, quindi l’avrebbe colpita a martellate nel garage di casa trasportando poi il corpo fino a Erbusco per disfarsi della morta.

Per Chiara Alessandri lo scorso 12 febbraio il tribunale del Riesame di Brescia ha negato i domiciliari. Secondo i giudici la Alessandri ha «un’indole estremamente pericolosa».

 

Elive Brescia - Trasmissioni

TG News & Sport

Tutti i giorni

Edizioni : 12.30 - 13.30 - 19.00 - 20.00 - 22.30 - 24.00 | CANALE 16

Sette & Mezzo

Tutte le sere

alle 19.30 e alle 23.00
CANALE 16
con Paolo Bollani

Elive Newsletter

Info e Commerciale

  • News@elivebrescia.tv
  • Commerciale@elivebrescia.tv

Copyright © 2018 Elivebrescia | 16MEDIA srl | P.Iva 04045290980 | Made in Gamke.it | AB Design Team Works | Leggi la Privacy e Cookie Policy