Telegram

La regione Lombardia incrementa i luoghi delle task force per i tamponi: a Brescia un nuovo centro a Iseo (con previsione di aumento di test di +4.800 a settimana) e a Edolo (con previsione di aumento di testa di +1.600 a settimana). Ricordiamo che fino alla scorsa settimana nel bresciano non erano ancora stati attivati nuovi punti.

“Le ATS e le ASST si stanno organizzando per potenziare l’offerta di prelievo di tamponi, in modo da rispondere alla domanda proveniente dalle diverse fonti: casi sintomatici, guarigione, chiusura quarantene, sorveglianza, estero”.

Lo ha dichiarato il responsabile della task force tamponi, Guido Grignaffini, incaricato dalla vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare Letizia Moratti di coordinare l’attuale straordinaria richiesta di tamponi Covid.

Telegram

“Le azioni – ha continuato Grignaffini – riguardano in generale l’apertura di nuovi centri, in collaborazione anche con privati accreditati e cooperative di Medici di Medicina Generale (MMG), oltre all’estensione oraria e all’aumento delle prestazioni nei fine settimana in tutti i centri esistenti”.

“Condivido con la vicepresidente Moratti – ha concluso il responsabile della task force tamponi – l’apprezzamento per il crescente impegno dei medici di base, sia presso i propri ambulatori, sia nei punti tampone”.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteQualità dell’aria, da domani stop a misure di primo livello
Articolo successivoVandalizzati i manifesti della mostra di Badiucao