Test sierologici in farmacia, istruzioni per l’uso
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Si acquista come un semplice farmaco da banco. Basta recarsi in farmacia, ritirare la propria scatoletta e nel giro di una decina di minuti si ottiene il risultato. Si tratta dei test sierologici per il coronavirus con il “pungidito” reperibili facilmente e con un’affidabilità non indifferente che supera il 98%.

Noi siamo stati alla farmacia Tomasoni di Gussago per farci spiegare innanzi tutto come funziona questo tipo di test che nelle ultime settimane sta andando a ruba. Ci siamo anche fatti spiegare come interpretare i vari risultati per capire se e quando (a grandi linee) si è contratto il virus.

Ovviamente si tratta di un test domestico, una sorta di rassicurazione personale. Nel caso in cui sorgessero sintomi riconducibili al covid l’unica strada percorribile è quella di segnalarlo all’Ats che ci darà tutte le indicazioni sull’isolamento e le modalità per effettuare un tampone nasofaringeo nelle apposite strutture.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!