Telegram

Ne avevamo già parlato, e torniamo a farlo. Perché Trenord ha annunciato che – causa l’alto numero di assenze di capitreno e macchinisti dovute alla pandemia – il servizio ferroviario lombardo sarà parzialmente rimodulato da lunedì 10 gennaio, giorno di completa ripresa delle attività.

La rimodulazione del servizio, che riguarda principalmente la zona ovest della Lombardia – ma che potrà causare disagi anche sulle altre corse – comporterà la soppressione totale o parziale di circa 350 corse sul totale di oltre 2170 programmate, per garantire tutti i collegamenti (questo alla luce delle assenze già confermate e di eventuali ulteriori evoluzioni). Contestualmente, saranno aumentati i posti disponibili sui treni in circolazione.

PER TUTTE LE INFORMAZIONI C’È L’APP DI TRENORD, DOVE POTER VEDERE LE MODIFICHE ALLE CORSE.

Telegram

Sono circa 180 gli assenti per Covid (positività e quarantene) fra il personale ferroviario lombardo, che si aggiungono alle circa 150 persone assenti per motivi non direttamente connessi alla pandemia.

Di fatto, la riorganizzazione preventiva del servizio – come scrive Trenord – ridurrà del 12% le corse diurne. Su tutte le linee inoltre sono state soppresse le corse fra le 23.30 e le 5.

Ecco le modifiche in vigore fino a domenica 16 gennaio:

  • S1 Saronno-Milano-Lodi: i treni circoleranno fra Milano Bovisa e Lodi. Per spostarsi tra Milano Bovisa e Saronno, i passeggeri potranno utilizzare le corse della linea S3 Saronno-Bovisa-Milano Cadorna o delle linee regionali che partono e arrivano a Milano Cadorna.
  • S2 Mariano Comense-Milano Passante-Milano Rogoredo: il servizio sarà sospeso; i clienti potranno utilizzare i treni della linea S4 Camnago-Milano Bovisa-Milano Cadorna fino a Milano Bovisa, collegata a Milano Rogoredo dalle corse delle linee S13 Milano Bovisa-Pavia e S1 Milano Bovisa-Lodi.
  • S9 Saronno-Seregno-Albairate: sulla linea circolerà in ogni direzione un treno ogni ora, anziché ogni 30 minuti.
  • S11 Rho-Milano-Como-Chiasso: i treni circoleranno fra Milano Porta Garibaldi e Chiasso. Il collegamento fra Milano Porta Garibaldi e Rho sarà garantito dalle corse delle linee S5 Varese-Milano-Treviglio e S6 Novara-Milano-Pioltello.
  • Malpensa Express: il collegamento Milano Cadorna-Malpensa Aeroporto avrà una corsa ogni ora per direzione (al minuto .27 da Cadorna e .26 da Malpensa T1), anziché ogni 30 minuti. Continueranno a circolare ogni 30 minuti le corse che collegano lo scalo aeroportuale con Milano Porta Garibaldi e Milano Centrale.
  • S40 Como-Mendrisio-Varese: il servizio sulla linea transfrontaliera effettuata da treni TILO sarà sospeso. I viaggiatori potranno utilizzare le corse delle linee TILO S10 Biasca-Bellinzona-Lugano-Chiasso-Como San Giovanni e S50 Biasca-Bellinzona-Lugano-Varese-Malpensa.

Trenord ricorda in aggiunta che dal 10 gennaio per viaggiare a bordo dei treni sarà necessario essere muniti di Green Pass rafforzato e che sarà obbligatorio indossare le mascherine FFP2.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteL’Australia respinge la richiesta di visto per Djokovic
Articolo successivoOra è ufficiale, Germani-Brindisi sarà il 16 gennaio