Telegram
Telegram

 

 

Telegram
Telegram

Vezza d’Oglio: 35enne muore per l’esplosione di un ordigno bellico

Lo aveva trovato giorni fa durante un’escursione per i boschi dell’Adamello: un ordigno bellico della Grande Guerra, un oggetto di valore per un appassionato come lui. Così Alessandro Marini, 35enne di Milano, in vacanza a Vezza d’Oglio con i genitori ha deciso di portarselo a casa.

Una volta portato in appartamento ha cominciato a maneggiarlo. Credeva di essere al sicuro. E invece no. Quella bomba gli è esplosa tra le mani. Nel tentativo di fuggire il più lontano possibile però l’uomo è stato investito da una seconda deflagrazione che gli è costata la vita. Sul posto sono giunti subito i soccorsi ma per il 35enne non c’è stato più nulla da fare. La tragedia ieri alle 18 circa. Questa mattina sul posto si sono presentati gli artificieri. Già ieri si è provveduto alla messa in sicurezza della palazzina in cui è scoppiato l’ordigno. Quattro gli appartamenti danneggiati dall’esplosione, una decina le persone costrette per motivi di incolumità, a trascorrere la notte altrove

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBrescia mette in sicurezza la piazza della movida
Articolo successivoAl festival di Castrocaro la voce di Giada