Yara, parti civili: “La difesa di Bossetti ha tentato di ingannare la Corte”

Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Restart

Yara, parti civili: “La difesa di Bossetti ha

tentato di ingannare la Corte”

 

“Io nei processi non mi arrabbio mai, ma qui mi

sono arrabbiato quando si è cercato di

ingannare i giudici”.

Lo ha spiegato, nel corso del suo intervento di

replica nel processo d’appello sull’omicidio di

Yara Gambirasio, l’avvocato Andrea Pezzotta,

legale dei genitori della ragazzina assieme al

collega Enrico Pelillo, facendo riferimento a una

“barretta” inserita dalla difesa di Massimo

Bossetti sulla foto satellitare del campo di

Chignolo d’Isola, dove venne trovato il corpo,

per dimostrare che poco più di un mese prima

del ritrovamento il cadavere non era là.

“Vi hanno mostrato una barretta facendovi

credere che quella fosse di una lunghezza

equiparabile a quella di una persona – ha

spiegato il legale – mentre era di 3-4 metri”.

 

Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Restart
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Yara parti civili difesa Bossetti ha tentato ingannare la Corte

Restart
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
La Commedia delle Pentole
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250