Le imprese tedesche hanno manifestato ottimismo per le prospettive delle loro prestazioni aziendali in Cina nel 2023, dopo che la seconda maggiore economia mondiale ha ottimizzato la sua risposta al Covid-19 e promesso un sostegno maggiore alla crescita economica.

Metà delle 593 aziende tedesche con sede in Cina interpellate hanno previsto un aumento del volume d’affari nel 2023 rispetto al 2022, secondo l’ultimo sondaggio sulla fiducia delle imprese effettuato dalla Camera di commercio tedesca in Cina.

Tra le aziende partecipanti, il 37% ha previsto profitti più elevati il prossimo anno.

Al contempo, il 77% delle imprese tedesche interpellate si aspetta un aumento della crescita annua nei loro settori per i prossimi cinque anni.

All’inizio di questo mese, la Cina ha annunciato una serie di misure per ottimizzare la sua risposta al Covid-19, così da coordinarla meglio alle necessità di sviluppo economico e sociale, segnando la transizione ad una nuova fase della prevenzione e del controllo nazionale del Covid-19.

Il recente aggiustamento della risposta al Covid-19 da parte della Cina è uno sviluppo molto apprezzato e aiuta a ripristinare la fiducia delle imprese nel medio e lungo termine, afferma il rapporto.

Quest’anno le imprese tedesche hanno investito pesantemente in Cina. I dati del ministero del Commercio hanno mostrato che nei primi 10 mesi del 2022, gli investimenti diretti esteri dalla Germania sono aumentati del 95,8% su base annua.

Molti degli investimenti tedeschi in Cina sono stati indirizzati alla manifattura, specialmente al settore automobilistico.

La joint venture di BMW Group in Cina, BMW Brilliance Automotive Ltd., ha annunciato a novembre che investirà 10 miliardi di yuan (circa 1,43 miliardi di dollari) in un nuovo progetto per la produzione di batterie nella provincia cinese nord-orientale del Liaoning.

Il nuovo investimento segue una fase di vasto potenziamento della base produttiva di BMW nella provincia, incluso uno stabilimento da 15 miliardi di yuan che ha aperto a giugno 2022.

La scorsa settimana, i veicoli pesanti di produzione nazionale del costruttore di auto tedesco Mercedes-Benz Trucks hanno debuttato sul mercato cinese. Questi autocarri sono prodotti in una fabbrica di proprietà di una joint venture sino-tedesca, che è in grado di produrre 60 mila autocarri ogni anno.

Il lancio ufficiale degli autocarri Mercedes-Benz “made in China” è stato un’altra pietra miliare dello sviluppo a lungo termine dell’azienda in Cina, ha detto Karl Deppen, membro del consiglio di amministrazione di Daimler Truck Holding AG.

“Nonostante tutte le difficoltà e le sfide, la Cina resta ineguagliata in termini di dimensioni di mercato e opportunità di crescita del mercato per molte aziende tedesche. La grande maggioranza rimarrà focalizzata sul mercato cinese”, ha detto Clas Neumann, presidente della Camera di commercio tedesca in Cina. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteFoto “vintage” per i 14 anni di Bau Bau Micio Micio
Articolo successivoCina: ospedale utilizza robot per assistere la chirurgia ortopedica