Germani Basket Brescia (Foto Pallacanestro Germani Brescia)
Telegram

Servivano i due punti e sono arrivati. La Pallacanestro Brescia vince 80-69 ai danni della Reyer Venezia, una partita maiuscola dal primo all’ultimo minuto, in cui testa e gambe sono state protagoniste.

Il primo tempo del PalaLeonessa se lo prende Della Valle, il mattatore biancoblu insieme a Moss è il faro offensivo di Brescia. Mitrou-Long la luce, oltre che il solito orologio quando si tratta di gestire. Nei primi venti Brescia ha sempre guidato il risultato sul +11, il canadese quindi si è dimostrato efficace nel dettare i tempi. Poi le partite di Cobbins, Gabriel e Petruccelli: tre tenori in difesa, con il lungo ad accendersi in attacco con il passare dei minuti e con gli altri due a dare il giusto supporto nelle due metà campo.

Venezia reagisce nella ripresa e sono i soliti nomi a fare paure alla difesa Bresciana, fino al -2. Watt e Stone, infatti, fanno pentole e coperchi della squadra di coach De Raffaele. Ma non basta, la Leonessa ricaccia a -12 i lagunari con un enorme Mitrou-Long e con Cobbins. Dopo tre sconfitte in fila torna quindi il sorriso, contro una delle tre regine del campionato. Settimana prossima sarà il turno di Milano. E servirà ancora una volta il miglior vestito.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteTasso di positività stabile al 2,2%. A Brescia 317 casi
Articolo successivoBrescia-Monza, gli scontri diretti dicono ‘Rondinelle’