“Non è una doccia fredda, io me l’aspettavo. Se voi pensate che una gara d’appalto partita 9 mesi fa in pre emergenza energia potesse chiudersi allo stesso prezzo della partenza, è da sconsiderati” .
A Èlive il neo assessore all’ambiente, Fabio Capra, risponde così dopo il nulla di fatto per la gara di assegnazione dei lavori di bonifica per il SIN Caffaro.

“Io mi attendevo questo -aggiunge Capra-. Spiace ma noi siamo pronti a partire fin da subito. Ho già preso contatti con i nostri consiglieri e deputati perchè mi diano una mano; ho trovato il Commissario molto determinato quindi delle due l’una: o spacchetteremo e procederemo passo dopo passo con le risorse che abbiamo o aspettiamo una promessa da mantenere da parte del Ministero dell’Ambiente che avrò cura di contattare oltre che di invitare il Ministro a Brescia per dimostrargli l’importanza e l’urgenza di questa bonifica” .

L’INTERVISTA A ÈLIVE

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCdM: aiuti a Ischia, armi a Kiev e tutela dei settori strategici
Articolo successivoL’An Brescia fa visita alla neopromossa Bologna