Telegram
Telegram

Ogni anno, l’Istat rivede l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo, aggiornando contestualmente le tecniche d’indagine e i pesi con i quali i diversi prodotti contribuiscono alla misura dell’inflazione.

Le novità del 2022, con riferimento sia ai pesi sia al paniere, riflettono la costante evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie ma anche l’impatto di eventi, come la pandemia tuttora in corso, che condizionano le scelte d’acquisto e la struttura della spesa per consumi. Tenendo presente che il paniere dei prezzi al consumo ha ormai raggiunto un livello di dettaglio e completezza tali da rendere relativamente contenuto il numero di prodotti che ogni anno entrano ed escono dalla rilevazione, le revisioni apportate al paniere risentono in parte anche quest’anno della crisi sanitaria in atto da marzo 2020.

I prodotti entrati nel 2022 per rappresentare i cambiamenti nelle abitudini di spesa sono: sedia da PC, che si aggiunge agli altri prodotti dell’aggregato altri mobili e arredi; friggitrice ad aria nell’aggregato apparecchi per cottura cibi; Saturimetro (o pulsossimentro), l’apparecchiatura che permette di misurare la saturazione dell’emoglobina nel sangue, nella classe delle altre attrezzature ed apparecchi terapeutici; psicoterapia individuale (libero professionista e attività intramuraria) nel segmento di consumo dei Servizi medici specialistici – pagamento intero; tampone molecolare Covid-19 e tampone rapido Covid-19 all’interno del segmento di consumo accertamenti di laboratorio.

Telegram
Telegram

Il paniere individuato dall’Istat per il 2022 ha rilevato inoltre, test sierologico anticorpi Covid-19 anch’esso nel segmento di consumo Accertamenti di laboratorio; test Covid-19 antigenici fai da te all’interno del segmento di consumo test diagnostici fai da te e dispositivi meccanici di contraccezione; tappetino da ginnastica, che si aggiunge agli altri prodotti dell’aggregato articoli sportivi; download film tra i supporti con registrazioni di suoni, immagini e video; streaming di contenuti musicali che si aggiunge a abbonamenti pay tv e video in streaming nel segmento abbonamenti pay tv.

Escono dal paniere: compact disk, la cui spesa sostenuta dalle famiglie risulta in forte calo, essendo il prodotto superato da altri con analoghe finalità ma di tecnologia più evoluta; hoverboard, i cui valori di spesa, a seguito della diffusione di altri prodotti per la micro-mobilità urbana, si sono fortemente ridotti così da renderlo non più rappresentativo dei consumi nel nostro paese.

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteNon c’è pace. Nuovo rinvio per An Brescia – Pro Recco
Articolo successivoInizia lo switch off. Ecco quando Èlive passerà al 181 a Brescia, Cremona, Lodi e Sondrio