Caso Timken, la FIOM tuona: “106 famiglie in mezzo a una strada!”
Telegram
Telegram

La multinazionale Timken ha comunicato la chiusura immediata dello stabilimento di Brescia. L’azienda di Villa Carcina, nel Bresciano, ha comunicato la chiusura senza neanche l’utilizzo degli ammortizzatori sociali. Sarebbero 106 lavoratori a rischio licenziamento. Già da ieri mattina gli operai sono in sciopero e in presidio permanente. A dichiararlo è la Fiom-Cgil di Brescia interventuta ai nostri microfoni

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteVaccino per gli “invisibili”, primo giorno tra code e fraintendimenti
Articolo successivoCaso Timken, gli operai: “Nessuna avvisaglia, siamo increduli e arrabbiati”