Cassa integrazione, Beretta: “Rischiamo una spirale disastrosa”
Telegram
Telegram

“La preoccupazione è tanta perché se dovesse avvenire quello che molte aziende si stanno organizzando a fare con le casse integrazioni, l’onda sarà molto lunga e negativa. Disastrosa per noi imprese, ma anche per il tessuto sociale. La cassa integrazione non è assolutamente una soluzione di medio-lungo termine”.

Sono parole del presidente di Confindustria Brescia in merito alla situazione attuale e in particolare ai mesi a venire. Previsioni tutt’altro che rosee per lavoratori e imprese.

“La cassa integrazione costa allo Stato, le persone dovranno stare a casa con una retribuzione inferiore e quindi i consumi rallenteranno – prosegue Gussalli Beretta – È una spirale negativa che tutti ci dobbiamo attivare per evitare”.

Telegram
Telegram

Sul fronte del Decreto Aiuti, il Presidente di Confindustria Brescia dichiara che “piccoli passi” sono in corso d’opera. La concentrazione è ovviamente sul tema dell’energia e da questo punto di vista Beretta ha accolto con favore il decreto Energy Release (sebbene “con quattro mesi di ritardo”). Ma la speranza delle industrie è che ci sia il credito d’imposta anche nel 2023 e che venga istituito il price cap, “piccoli passi da fare subito”.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDomenica torna la festa “Assaggia Sant’Eufemia”
Articolo successivoCovid, ricoveri in calo in Lombardia. A Brescia 421 casi