Castelletti, “un nido primavera in ogni materna”

Nidi primavera, spazi “il tempo per le famiglie”, il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono i punti cardine attorno ai quali ruota il programma di Laura Castelletti e del centro sinistra per una “Brescia sempre più a misura di bambino”.

“Il Comune ha scelto di investire sul tema della prima infanzia -ha sottolineato Castelletti- parecchi milioni di euro negli anni passati, 7 milioni ogni anno soprattutto sugli asili nido. Un servizio che per l’Europa deve essere almeno del 33% del fabbisogno, l’Italia ha un’occupazione degli asili nido del 28%, a Brescia abbiamo raggiunto il 41%. Ma non è sufficiente e vogliamo fare di più”.

VIDEO

IL GARANTE DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

“La nostra Amministrazione -ha evidenziato Laura Castelletti- ha istituito il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza e quindi avremo all’interno dell’Amministrazione una persona che avrà il compito di vigilare ma anche di raccogliere istanze e di proporre all’Amministrazione uno sviluppo e un’attenzione al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.

LA SPERIMENTAZIONE DEI NIDI PRIMAVERA. OBIETTIVO: UNO PER OGNI MATERNA

“Nel nostro programma -ha proseguito la candidata del centro sinistra – abbiamo inserito la sperimentazione dei nidi primavera, un servizio importante e per questo abbiamo deciso di aprirne uno per ogni scuola materna

LE BONIFICHE DI PARCHI E GIARDINI

“In questi anni -ha ricordato Castelletti- abbiamo bonificato 8 tra parchi e giardini, alcuni davvero importanti perchè erano all’esterno delle scuole e i bambini per decenni, quindi per diverse generazioni, non hanno potuto vivere il momento della ricreazione se non in aula o nei corridoi, per noi è importante che si siano riappropriati dei propri spazi. E per questa ragione che continueremo nei prossimi 5 anni con la bonifica di altri 3 parchi, nella zona sud della città (parco di via Livorno nord e sud e via Fura) .

LA CITTA’ A MISURA DI BAMBINO

La città a misura di bambino per Roberto Bellia, candidato nella lista laura Castelletti Sindaco, è una città nella quale si interviene sulla mobilità riducendo le auto in circolazione -è decisamente troppo ambizioso, ammette- del 50 per cento.
Ma per Bellia il lavoro da fare è sulla creazione della “rete tra amministrazione comunale, consigli di quartiere, scuole e attività sportive. Purtroppo -aggiunge Bellia- negli ultimi anni oratori e scuole hanno perso molto della loro funzione di collante sociale ed occorre creare reti nuove per implementare l’offerta formativa, sportiva dei bambini e dell’infanzia”.

“CITTA’ AMICA DEI BAMBINI”, IL RICONOSCIMENTO UNICEF

Claudia Mantelli, candidata della Lista Civica Laura Castelletti Sindaco, ha proposto alla candidata sindaca del centro sinistra di raggiungere l’ambizioso riconoscimento dell’Unicef di Città Amica dei Bambini.
“È un riconoscimento che in Italia oggi hanno solo due città -dice Claudia- ed è fortemente connesso all’obiettivo che si è posta l’intera coalizione di essere Capitale Verde d’Europa.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: negozi di libri usati sempre più popolari a Chongqing
Articolo successivoItalia: primo maggio, settore turismo attende ritorno di turisti cinesi