Per gli atleti cinesi di sport invernali la nuova stagione sciistica dopo Pechino 2022 servirà per prepararsi alle prossime Olimpiadi invernali.

Gli atleti di sci di fondo, biathlon e snowboard nella provincia dello Jilin, nel nord-est della Cina, stanno affinando le loro abilità in giornate gelide e guardano alle Olimpiadi invernali del 2026.

La luce del sole invernale si posa sulle piste da sci, portando calore a una consueta giornata di allenamento dell’allenatore Li Geliang e della sua squadra di sci di fondo. Ex campione asiatico, Li ha allenato la squadra in una stazione sciistica nelle montagne Changbai, nel nord-est della Cina, quest’inverno per i Giochi invernali del 2026.

Un totale di 14 atleti di età compresa tra i 12 e i 17 anni hanno percorso la pista a un’altitudine di oltre 650 metri mentre le temperature scendevano sotto i -17 gradi Celsius.

“È la prima stagione sulla neve per allenarci per Milano 2026. Questi giovani atleti sono la speranza per i prossimi giochi”, ha detto Li.

Con il viso arrossato dal freddo e dal gelo, la sedicenne Zhang Hangshuo si allena per lo sci di fondo da due anni e quest’inverno ha fatto progressi nella sua tecnica.

“Voglio unirmi alla squadra nazionale a 18 anni e partecipare alle Olimpiadi invernali tra tre anni”, ha detto la giovane, che in precedenza era una giocatrice di basket.

Lo sci di fondo è uno sport simile all’atletica alle Olimpiadi invernali e i concorrenti cinesi hanno gareggiato per ridurre il loro divario con i migliori sciatori del mondo.

“Ci siamo allenati sulle montagne Changbai per oltre un mese e continueremo ad allenarci ad Harbin per un campionato nazionale”, ha detto Ma Qinghua, che si è classificata decima nella staffetta 4 x 5 km femminile di sci di fondo a Pechino 2022, il miglior risultato nella storia della Cina.

“Si prevede che la Cina farà progressi nello sci di fondo a breve distanza, e desidero farne parte”, ha osservato Ma.

Qi Guangpu, che ha conquistato l’oro nello sci freestyle Aerials maschile ai Giochi invernali di Pechino, dovrebbe essere pronto per la sua quinta partecipazione alle olimpiadi, secondo Ding Weidong, vice direttore del centro amministrativo per gli sport invernali di Changchun. Il veterano cinese ha mantenuto un alto livello di prestazioni, ha detto Ding.

“L’Italia è un posto fortunato per gli sciatori cinesi. Nel 2006, Han Xiaopeng ha vinto il primo oro sciistico nazionale a Torino. Spero che possano compiere nuovi miracoli a Milano”, ha detto Li Geliang. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCanton Mombello, Gelmini e Benzoni: “ai limiti della decenza”
Articolo successivoLa Cina cerca di mantenere in vita l’antica città di Pingyao