Le rovine di 240 magazzini reali sono state scoperte all’interno del palazzo del sito archeologico dell’antica capitale Luoyang, nella provincia dell’Henan, nella Cina centrale, come riferito dall’Istituto di archeologia dell’Accademia cinese delle scienze sociali.

Queste rovine di magazzini un tempo fungevano da depositi reali e risalgono alla dinastia Wei settentrionale (386-534). Si è trattato della prima volta in cui sono stati trovati edifici adibiti a magazzino nell’antico palazzo di Luoyang ed è anche l’architettura antica di deposito di più alto livello conosciuta in Cina, dato che questi edifici si trovavano nel palazzo.

Le rovine di questi magazzini ricoprono un’area relativamente indipendente, larga 150 metri da est a ovest e lunga 600 metri da nord a sud.

Per esplorare ulteriormente la disposizione architettonica del palazzo, la squadra di archeologi ha scavato il muro est del palazzo nel 2022.

“Questa scoperta ha notevolmente arricchito la connotazione dello studio sulla forma e la disposizione delle antiche capitali e dei siti architettonici di deposito”, ha affermato Liu Tao, capo del gruppo di scavo.

Il sito della città di Luoyang, situato nell’odierna Luoyang nell’Henan, ha una storia di oltre 1.500 anni ed è stata la capitale di molte dinastie nell’antica Cina per circa 600 anni della sua lunga storia. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteConfermato lo sciopero dei benzinai, anche al self
Articolo successivoBgBs 2023, Èlive in diretta da otto piazze di città e provincia