Telegram

L’industria cinese dell’outsourcing dei servizi ha registrato una costante espansione nei primi nove mesi di quest’anno, secondo i dati del ministero del Commercio. 

Le aziende cinesi hanno stipulato contratti di outsourcing di servizi per un valore di circa 1.379 miliardi di yuan (circa 192,7 miliardi di dollari) nel periodo gennaio-settembre, in crescita del 12,9% su base annua. 

Il valore dei contratti eseguiti è ammontato a 947,1 miliardi di yuan durante il periodo, con un aumento del 12,6% su base annua. 

Telegram

Sul totale, il valore dei contratti di outsourcing dei servizi offshore è aumentato del 12,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a 782,4 miliardi di yuan. 

In termini di valore dei contratti eseguiti, l’outsourcing di servizi con gli Stati Uniti, l’Unione Europea e i membri del Regional Comprehensive Economic Partnership è aumentato rispettivamente del 7,1%, 14,1% e 8,2% su base annua nei primi nove mesi del 2022. 

Per outsourcing si intende l’ingaggio di una parte esterna per eseguire servizi o produrre beni tradizionalmente svolti da dipendenti interni all’azienda. (Xin) © Xinhua 

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: prestiti inclusivi, rapida crescita prosegue nel terzo trimestre
Articolo successivoCina: parco a tema culturale vestito dei colori autunnali ad Harbin