Il polo economico della Cina orientale, la provincia dello Jiangsu, investirà 200 miliardi di yuan (circa 29,6 miliardi di dollari) in infrastrutture per i trasporti nel 2023, ha affermato il dipartimento provinciale dei trasporti.

Con un aumento degli investimenti del 10,7% su base annua, lo Jiangsu promuoverà ulteriormente la propria rete di trasporti, incluso il potenziamento della capacità aeroportuale dell’aeroporto di Yancheng, dell’aeroporto internazionale Shuofang di Sunan e dell’aeroporto internazionale Guanyin di Xuzhou.

Nel 2023, la provincia si adopererà per completare il progetto di ristrutturazione ed espansione del porto di Lianyungang per gestire vettori per minerali da 400.000 tonnellate e promuovere la costruzione di un terminal per vettori per petrolio greggio da 300.000 tonnellate al porto di Xuwei.

Lo Jiangsu prevede di costruire e rinnovare 2.800 km di strade rurali nel 2023. Saranno inoltre compiuti sforzi per migliorare l’efficienza operativa dei servizi di treni merci Cina-Europa, con la provincia che mira a gestire 2.000 viaggi quest’anno. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIlluminazione modificata in piazza Vittoria per l’inaugurazione
Articolo successivoCina: produzione industriale cresce del 3,6% nel 2022