Per Yu Shufen, la stagione annuale delle nevicate è stata una sfida finché non ha trovato opportunità commerciali nel paesaggio invernale. Yu ha 53 anni e vive nel villaggio di Nangou, nella provincia dello Jilin, nel nord-est della Cina. Lo Jilin vanta eccellenti condizioni naturali per lo sviluppo dell'industria del ghiaccio e della neve. Grazie al grande afflusso di amanti dello sci, oltre a lavorare come agricoltrice, Yu ora gestisce un'azienda di agriturismo e ospita una casa vacanze a Nangou, vicino alla stazione sciistica di Beidahu. I circa 160 giorni di innevamento all'anno favoriscono la reputazione della stazione come destinazione privilegiata per gli appassionati di sport invernali. Prima di avviare la sua attività più di dieci anni fa, Yu non avrebbe mai immaginato che le forti nevicate sarebbero state finanziariamente così gratificanti. Yu ha concepito l'idea per la sua attività dopo aver incontrato spesso amanti dello sci nel villaggio che chiedevano informazioni su dove mangiare e dormire. Lei ha iniziato con solo un paio di tavoli a casa e ha lanciato la prima attività di agriturismo a Nangou. Con una gestione efficace, l'attività di agriturismo e casa vacanze di Yu è gradualmente fiorita e ha guadagnato molti clienti abituali, generando centinaia di migliaia di yuan di entrate ogni stagione nevosa. L'inverno è generalmente la bassa stagione per l'agricoltura nel nord-est della Cina, a causa delle temperature rigide della regione e del maltempo. Gli agricoltori locali rimangono inattivi quasi tutto l'inverno. Tuttavia, ispirati da Yu, molti abitanti del villaggio sono entrati nel fiorente business del ghiaccio e della neve nel quadro di una crescente popolarità degli sport invernali. Oggi, il villaggio di Nangou ha più di 100 ristoranti e hotel, aiutando più di 150 famiglie ad aumentare il proprio reddito. "L'inverno è ora il periodo più affollato dell'anno nel nostro villaggio. Ogni famiglia non vede l'ora che nevichi. Più è la neve, più turisti arrivano", ha detto Yu. Negli ultimi anni, lo Jilin ha fortemente promosso l'industria del ghiaccio e della neve. Molti villaggi come Nangou hanno subito una trasformazione, con l'economia del ghiaccio e della neve che è diventata un nuovo motore per la rivitalizzazione rurale della regione. Il gelido inverno ha portato calore a molti residenti del posto come Yu.

Per Yu Shufen, la stagione annuale delle nevicate è stata una sfida finché non ha trovato opportunità commerciali nel paesaggio invernale. 

Yu ha 53 anni e vive nel villaggio di Nangou, nella provincia dello Jilin, nel nord-est della Cina. Lo Jilin vanta eccellenti condizioni naturali per lo sviluppo dell’industria del ghiaccio e della neve. 

Grazie al grande afflusso di amanti dello sci, oltre a lavorare come agricoltrice, Yu ora gestisce un’azienda di agriturismo e ospita una casa vacanze a Nangou, vicino alla stazione sciistica di Beidahu. 

I circa 160 giorni di innevamento all’anno favoriscono la reputazione della stazione come destinazione privilegiata per gli appassionati di sport invernali. 

Prima di avviare la sua attività più di dieci anni fa, Yu non avrebbe mai immaginato che le forti nevicate sarebbero state finanziariamente così gratificanti. 

Yu ha concepito l’idea per la sua attività dopo aver incontrato spesso amanti dello sci nel villaggio che chiedevano informazioni su dove mangiare e dormire. 

Lei ha iniziato con solo un paio di tavoli a casa e ha lanciato la prima attività di agriturismo a Nangou. 

Con una gestione efficace, l’attività di agriturismo e casa vacanze di Yu è gradualmente fiorita e ha guadagnato molti clienti abituali, generando centinaia di migliaia di yuan di entrate ogni stagione nevosa. 

L’inverno è generalmente la bassa stagione per l’agricoltura nel nord-est della Cina, a causa delle temperature rigide della regione e del maltempo. Gli agricoltori locali rimangono inattivi quasi tutto l’inverno. 

Tuttavia, ispirati da Yu, molti abitanti del villaggio sono entrati nel fiorente business del ghiaccio e della neve nel quadro di una crescente popolarità degli sport invernali. 

Oggi, il villaggio di Nangou ha più di 100 ristoranti e hotel, aiutando più di 150 famiglie ad aumentare il proprio reddito. 

“L’inverno è ora il periodo più affollato dell’anno nel nostro villaggio. Ogni famiglia non vede l’ora che nevichi. Più è la neve, più turisti arrivano”, ha detto Yu. 

Negli ultimi anni, lo Jilin ha fortemente promosso l’industria del ghiaccio e della neve. Molti villaggi come Nangou hanno subito una trasformazione, con l’economia del ghiaccio e della neve che è diventata un nuovo motore per la rivitalizzazione rurale della regione. 

Il gelido inverno ha portato calore a molti residenti del posto come Yu. (Xin)© Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteUnione internazionale conservazione natura aggiunge siti a Lista Verde
Articolo successivoIseo, binari sotto sequestro e circolazione interrotta