La China National Space Administration (CNSA) ieri ha rivelato i carichi utili internazionali che accompagneranno la missione di esplorazione lunare Chang'e-6 e ha annunciato un altro invito a presentare proposte di carico utile internazionale per la missione Chang'e-7. La CNSA ha annunciato che trasporterà strumenti scientifici dalla Francia, dall'Italia e dall'Agenzia spaziale europea/Svezia sul lander della missione Chang'e-6 e un carico utile pachistano sull'orbiter. Al momento, è tecnicamente fattibile trasportare questi quattro carichi utili internazionali e tutti sono in programma per il lavoro di sviluppo, ha aggiunto l'agenzia. Stando alla CNSA, da quando ha annunciato l'opportunità di cooperazione nell'aprile 2019, offrendo di trasportare 10 kg di carichi utili sia sul lander che sull'orbiter della missione Chang'e-6, l'agenzia ha ricevuto più di 20 proposte di trasporto. La missione Chang'e-6, il cui lancio è previsto tra il 2024 e il 2025, comporterà un'indagine in loco, il recupero di campioni dal lato più lontano della luna e ricerche di laboratorio sistematiche e a lungo termine sui campioni raccolti. La missione Chang'e-7, che dovrebbe essere lanciata intorno al 2026, con l'obiettivo di esplorare l'ambiente e le risorse al polo sud della luna e gettare le basi per la costruzione di una stazione di ricerca lunare internazionale, secondo la CNSA. Chang'e-7, che include un orbiter lunare, un lander, un rover, un veicolo volante e molteplici strumenti scientifici, intende atterrare al South Pole-Aitken Basin, ha affermato la CNSA. La Cina ha invitato scienziati di tutto il mondo a partecipare alla missione, offrendo di trasportare 10 kg di carichi utili sul lander e 15 kg di carichi utili sull'orbiter, ha aggiunto la CNSA. Il termine per la presentazione delle lettere di intenti è il primo febbraio 2023. La selezione preliminare dovrebbe essere completata all'inizio di aprile e i carichi utili internazionali che trasporterà Chang'e-7 dovrebbero essere confermati all'inizio di luglio, ha specificato l'agenzia. La CNSA ha rivelato gli ultimi aggiornamenti della missione di esplorazione lunare durante il secondo seminario di partnership globale Nazioni Unite/Cina sull'esplorazione spaziale e l'innovazione del 2022, che si è aperto lunedì ad Haikou, capoluogo della provincia insulare meridionale cinese di Hainan.

La China National Space Administration (CNSA) ieri ha rivelato i carichi utili internazionali che accompagneranno la missione di esplorazione lunare Chang’e-6 e ha annunciato un altro invito a presentare proposte di carico utile internazionale per la missione Chang’e-7.

La CNSA ha annunciato che trasporterà strumenti scientifici dalla Francia, dall’Italia e dall’Agenzia spaziale europea/Svezia sul lander della missione Chang’e-6 e un carico utile pachistano sull’orbiter.

Al momento, è tecnicamente fattibile trasportare questi quattro carichi utili internazionali e tutti sono in programma per il lavoro di sviluppo, ha aggiunto l’agenzia.

Stando alla CNSA, da quando ha annunciato l’opportunità di cooperazione nell’aprile 2019, offrendo di trasportare 10 kg di carichi utili sia sul lander che sull’orbiter della missione Chang’e-6, l’agenzia ha ricevuto più di 20 proposte di trasporto.

La missione Chang’e-6, il cui lancio è previsto tra il 2024 e il 2025, comporterà un’indagine in loco, il recupero di campioni dal lato più lontano della luna e ricerche di laboratorio sistematiche e a lungo termine sui campioni raccolti.

La missione Chang’e-7, che dovrebbe essere lanciata intorno al 2026, con l’obiettivo di esplorare l’ambiente e le risorse al polo sud della luna e gettare le basi per la costruzione di una stazione di ricerca lunare internazionale, secondo la CNSA.

Chang’e-7, che include un orbiter lunare, un lander, un rover, un veicolo volante e molteplici strumenti scientifici, intende atterrare al South Pole-Aitken Basin, ha affermato la CNSA.

La Cina ha invitato scienziati di tutto il mondo a partecipare alla missione, offrendo di trasportare 10 kg di carichi utili sul lander e 15 kg di carichi utili sull’orbiter, ha aggiunto la CNSA.

Il termine per la presentazione delle lettere di intenti è il primo febbraio 2023. La selezione preliminare dovrebbe essere completata all’inizio di aprile e i carichi utili internazionali che trasporterà Chang’e-7 dovrebbero essere confermati all’inizio di luglio, ha specificato l’agenzia.

La CNSA ha rivelato gli ultimi aggiornamenti della missione di esplorazione lunare durante il secondo seminario di partnership globale Nazioni Unite/Cina sull’esplorazione spaziale e l’innovazione del 2022, che si è aperto lunedì ad Haikou, capoluogo della provincia insulare meridionale cinese di Hainan. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: commercio internazionale di beni e servizi +5% a ottobre
Articolo successivoCina-Usa: joint venture presenta nuovo marchio di navi da crociera