Il governo cinese ha pubblicato oggi una circolare sull'ulteriore ottimizzazione della risposta al COVID-19, annunciando 20 misure di prevenzione e controllo. La circolare ha sottolineato gli sforzi risoluti per mettere le persone e le loro vite al di sopra di ogni altra cosa, per attuare la strategia generale di "prevenire sia i casi dall'estero che le riprese domestiche" e perseguire tenacemente la politica generale "dinamica zero-COVID". Ottimizzare e adeguare le misure di risposta al COVID-19 non significa allentare la prevenzione e il controllo contro il virus, tanto meno un ritiro delle restrizioni COVID-19 o "adagiarsi" nella lotta al COVID, secondo la circolare sul meccanismo congiunto di prevenzione e controllo congiunti contro il COVID-19 del Consiglio di Stato. La mossa è stata fatta per adattarsi alla nuova situazione di prevenzione e controllo del COVID-19 e alle nuove caratteristiche delle mutazioni del virus per rendere la risposta più mirata e scientifica, per massimizzare la protezione della sicurezza e della salute delle persone e ridurre al minimo l'impatto dell'epidemia sullo sviluppo economico e sociale. Le nuove misure includono la riduzione del periodo di quarantena per il COVID-19 per i contatti stretti e i viaggiatori in entrata, secondo la circolare. La quarantena per i gruppi sarà ridotta a cinque giorni nei siti designati più tre giorni di quarantena domestica, rispetto ai sette giorni in siti designati più tre giorni di monitoraggio sanitario a casa di prima. I contatti stretti secondari non saranno più identificati, afferma la circolare. Coloro che hanno visitato le aree ad alto rischio saranno soggetti a una quarantena domiciliare di sette giorni invece di sette giorni di isolamento centralizzato come precedentemente richiesto. Le categorie delle aree a rischio COVID-19 saranno adeguate da "alto", "medio" e "basso" a "alto" e "basso" per ridurre al minimo il numero di persone in quarantena o il monitoraggio sanitario. Coloro che avevano offerto servizi in posti ad alto rischio in aree sotto gestione a circuito chiuso saranno sottoposti a cinque giorni di monitoraggio sanitario a casa, anziché sette giorni di isolamento centralizzato o sette giorni di quarantena domiciliare. Nelle regioni senza infezioni, i test all'acido nucleico per il COVID-19 dovrebbero essere condotti tra le persone che lavorano in posizioni ad alto rischio o in gruppi chiave secondo la nona edizione dei protocolli di controllo COVID-19 della Cina, afferma la circolare, aggiungendo che l'espansione della copertura dei test è proibita. Il Paese ha anche annullato il meccanismo di interruzione automatica per i voli in entrata e il requisito di test COVID-19 negativi per i viaggiatori in entrata sarà ridotto da due volte in 48 ore prima dell'imbarco a una volta. Chi viaggia per affari e i gruppi sportivi importanti in entrata saranno trasferiti direttamente in aree gestionali a circuito chiuso, esentati dalla quarantena. Per i viaggiatori in entrata, coloro con valori di soglia del ciclo inferiori a 35 nei test all'acido nucleico COVID-19 saranno identificati come casi positivi, secondo il documento. La circolare ha richiesto maggiori sforzi per potenziare le risorse mediche e accelerare la scorta di farmaci per il trattamento del COVID-19. La vaccinazione contro il COVID-19 dovrebbe essere portata avanti in modo ordinato, ha affermato, aggiungendo che la copertura della vaccinazione di richiamo dovrebbe essere rafforzata, soprattutto per gli anziani. Secondo il documento, anche la protezione delle istituzioni chiave e dei gruppi prioritari contro il virus dovrebbe migliorare. Il principio di diagnosi, segnalazione, quarantena e trattamento precoci dovrebbe essere rigorosamente osservato per ridurre la portata e i tempi di risposta all'epidemia. Il documento esorta a raddoppiare gli sforzi per correggere l'approccio indifferenziato e le misure politiche eccessive e per rafforzare i servizi per garantire che le persone in quarantena abbiano interruzioni minime delle loro attività quotidiane. Il documento ha sottolineato la necessità di ottimizzare le misure di prevenzione e controllo del COVID-19 nei campus e di garantire che le misure di controllo pertinenti siano pienamente attuate nelle imprese e nei parchi industriali, sottolineando la necessità di aiutare le persone bloccate a tornare a casa in modo ordinato.
Telegram

Il governo cinese ha pubblicato oggi una circolare sull’ulteriore ottimizzazione della risposta al COVID-19, annunciando 20 misure di prevenzione e controllo.

La circolare ha sottolineato gli sforzi risoluti per mettere le persone e le loro vite al di sopra di ogni altra cosa, per attuare la strategia generale di “prevenire sia i casi dall’estero che le riprese domestiche” e perseguire tenacemente la politica generale “dinamica zero-COVID”.

Ottimizzare e adeguare le misure di risposta al COVID-19 non significa allentare la prevenzione e il controllo contro il virus, tanto meno un ritiro delle restrizioni COVID-19 o “adagiarsi” nella lotta al COVID, secondo la circolare sul meccanismo congiunto di prevenzione e controllo congiunti contro il COVID-19 del Consiglio di Stato.

Telegram

La mossa è stata fatta per adattarsi alla nuova situazione di prevenzione e controllo del COVID-19 e alle nuove caratteristiche delle mutazioni del virus per rendere la risposta più mirata e scientifica, per massimizzare la protezione della sicurezza e della salute delle persone e ridurre al minimo l’impatto dell’epidemia sullo sviluppo economico e sociale.

Le nuove misure includono la riduzione del periodo di quarantena per il COVID-19 per i contatti stretti e i viaggiatori in entrata, secondo la circolare.

La quarantena per i gruppi sarà ridotta a cinque giorni nei siti designati più tre giorni di quarantena domestica, rispetto ai sette giorni in siti designati più tre giorni di monitoraggio sanitario a casa di prima.

I contatti stretti secondari non saranno più identificati, afferma la circolare.

Coloro che hanno visitato le aree ad alto rischio saranno soggetti a una quarantena domiciliare di sette giorni invece di sette giorni di isolamento centralizzato come precedentemente richiesto.

Le categorie delle aree a rischio COVID-19 saranno adeguate da “alto”, “medio” e “basso” a “alto” e “basso” per ridurre al minimo il numero di persone in quarantena o il monitoraggio sanitario.

Coloro che avevano offerto servizi in posti ad alto rischio in aree sotto gestione a circuito chiuso saranno sottoposti a cinque giorni di monitoraggio sanitario a casa, anziché sette giorni di isolamento centralizzato o sette giorni di quarantena domiciliare.

Nelle regioni senza infezioni, i test all’acido nucleico per il COVID-19 dovrebbero essere condotti tra le persone che lavorano in posizioni ad alto rischio o in gruppi chiave secondo la nona edizione dei protocolli di controllo COVID-19 della Cina, afferma la circolare, aggiungendo che l’espansione della copertura dei test è proibita.

Il Paese ha anche annullato il meccanismo di interruzione automatica per i voli in entrata e il requisito di test COVID-19 negativi per i viaggiatori in entrata sarà ridotto da due volte in 48 ore prima dell’imbarco a una volta. Chi viaggia per affari e i gruppi sportivi importanti in entrata saranno trasferiti direttamente in aree gestionali a circuito chiuso, esentati dalla quarantena.

Per i viaggiatori in entrata, coloro con valori di soglia del ciclo inferiori a 35 nei test all’acido nucleico COVID-19 saranno identificati come casi positivi, secondo il documento.

La circolare ha richiesto maggiori sforzi per potenziare le risorse mediche e accelerare la scorta di farmaci per il trattamento del COVID-19.

La vaccinazione contro il COVID-19 dovrebbe essere portata avanti in modo ordinato, ha affermato, aggiungendo che la copertura della vaccinazione di richiamo dovrebbe essere rafforzata, soprattutto per gli anziani.

Secondo il documento, anche la protezione delle istituzioni chiave e dei gruppi prioritari contro il virus dovrebbe migliorare.

Il principio di diagnosi, segnalazione, quarantena e trattamento precoci dovrebbe essere rigorosamente osservato per ridurre la portata e i tempi di risposta all’epidemia.

Il documento esorta a raddoppiare gli sforzi per correggere l’approccio indifferenziato e le misure politiche eccessive e per rafforzare i servizi per garantire che le persone in quarantena abbiano interruzioni minime delle loro attività quotidiane.

Il documento ha sottolineato la necessità di ottimizzare le misure di prevenzione e controllo del COVID-19 nei campus e di garantire che le misure di controllo pertinenti siano pienamente attuate nelle imprese e nei parchi industriali, sottolineando la necessità di aiutare le persone bloccate a tornare a casa in modo ordinato. (Xin) © Xinhua

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDentroCasa Expo, altri due giorni di design, curiosità e la “Cena Stellata”
Articolo successivoTernana-Brescia: Scendi in campo con Diretta Stadio (dalle 15.45)