La municipalità di Tianjin, nella Cina settentrionale, ha come obiettivo una crescita economica di circa il 4% nel 2023, secondo quanto emerso alla sessione annuale del Congresso del popolo municipale, al momento in corso.

Tianjin intende aumentare i propri investimenti in immobilizzazioni di circa il 3% e le proprie vendite totali al dettaglio di circa il 6% nel 2023, ha dichiarato oggi Zhang Gong, sindaco di Tianjin, durante la consegna del rapporto di lavoro del governo alla sessione legislativa locale.

Secondo il rapporto, Tianjin intende anche creare 350.000 nuovi posti di lavoro, con il tasso di disoccupazione urbano rilevato che rimarrà a circa il 5,5% nel 2023.

Nel 2022, il PIL di Tianjin dovrebbe raggiungere circa 1.600 miliardi di yuan e il reddito disponibile pro capite dei residenti locali dovrebbe crescere a un tasso medio annuo del 5,7%. La città ha attuato politiche mirate per stabilizzare l’occupazione, creando 360.000 nuovi posti di lavoro l’anno scorso. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIl “Polo Nord” della Cina promuove il turismo invernale
Articolo successivoCina: Jinan offre supporto alle famiglie con più figli