Jinan, capoluogo della provincia dello Shandong nella Cina orientale, ha iniziato a distribuire sussidi in denaro a partire da quest’anno per incoraggiare le famiglie ad avere più figli.

Le coppie della città potranno ricevere un assegno mensile di 600 yuan (circa 88,6 dollari) per il loro secondo o terzo figlio nato dal primo gennaio fino a quando il loro bambino avrà compiuto tre anni, secondo un piano di attuazione sull’ottimizzazione delle politiche sulle nascite e sulla promozione dello sviluppo equilibrato della popolazione a lungo termine pubblicato dal governo locale.

Per poter beneficiare dei sussidi, i genitori e il secondo o terzo figlio devono avere il loro Hukou, o stato di registrazione della famiglia, in città.

Tra le altre politiche a sostegno delle nascite, le donne hanno 158 giorni di congedo di maternità e il loro coniuge ha non meno di 15 giorni di congedo di paternità. Entrambi i genitori avranno non meno di 10 giorni di congedo parentale ogni anno prima che il loro bambino compia tre anni.

Le famiglie con un secondo o terzo figlio riceveranno anche il sostegno del governo nella scuola, nell’assicurazione medica e negli alloggi pubblici in affitto. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: Tianjin punta a una crescita del PIL del 4% nel 2023
Articolo successivoDecreto carburanti, i gestori: “Rischia di essere un autogol”