Il porto del Golfo di Beibu, nella regione autonoma del Guangxi Zhuang, nel sud della Cina, ha registrato un aumento nel volume di merci del 16,78% su base annua a 7,02 milioni di unità equivalenti a venti piedi (TEU) di container nel 2022.

Con i progressi nelle nuove rotte di transito terra-mare nella regione occidentale e l’accordo Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), il porto ha compiuto sforzi per esplorare le fonti di approvvigionamento nella regione occidentale della Cina, secondo Beibu Gulf Port Group.

L’anno scorso, il porto ha aperto 11 nuove rotte per container. Attualmente ha 75 rotte marittime, che collegano quasi tutti i principali porti costieri del Paese, nonché i membri dell’ASEAN.

Il porto funge da importante punto di transito nel Nuovo corridoio commerciale internazionale terra-mare, un passaggio commerciale e logistico costruito congiuntamente dalle regioni provinciali della Cina occidentale e da Singapore. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBertagnoli e Brescia Calcio, insieme fino al 2026
Articolo successivoCina: consegne ferroviarie di merci aumentate del 4,7% nel 2022