Telegram
Telegram

Oggi il Cdm ha approvato il decreto Imprese, Giovani, Lavoro, un decreto “diverso dal passato che guarda al futuro e che non lascia indietro nessuno”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa presso la sala polifunzionale della presidenza del Consiglio per illustrare il decreto “Imprese, Lavoro, Professioni”, il cosiddetto decreto Sostegni bis.

Il premier si è poi detto soddisfatto per la decisione del Cdm di lunedì scorso per la riapertura del Paese con un rischio calcolato. “in gran parte frutto della campagna vaccinale. Ci sono dei successi logistici come le percentuali di dosi somministrate rispetto a quelle ricevute per esempio”, ha aggiunto Draghi, che ha poi affermato che il governo “va fiero della sterzata sulle classi di età di vaccinazione, dando priorità ai soggetti più fragili”

RIMBALZO GIA’ IN QUESTO TRIMESTRE

“Ci aspettiamo che la nostra economia abbia rimbalzo già in questo trimestre. E’ presto per parlare di crescita sostenuta, per quello ci sarà bisogno del Pnrr”, ha aggiunto Draghi, che ha poi parlato del rialzo dei tassi di inflazione che per certi comparti aumentano. “La convinzione degli economisti è che sarà un rimbalzo di prezzi temporaneo”, ha affermato il premier, secondo cui nel decreto approvato oggi sono previsti “17 milioni per imprese e professioni, 9 per gli aiuti sul credito e liquidità delle aziende e 4 per i lavoratori in difficoltà, per accompagnarli in un processo complicato che affronteranno nei prossimi mesi”. 

Telegram
Telegram

AIUTI ALLE IMPRESE ANCHE CON IL CRITERIO DELL’UTILE

Nel decreto approvato oggi in Cdm “per la prima volta, per gli aiuti alle imprese, si usa anche il criterio dell’utile, oltre che quello del fatturato” – ha sottolineato il Premier – “370 mila nuove partite Iva saranno incluse nel decreto, con misure significative per il lavoro e per i giovani”

PER I GIOVANI PIU’ FACILE COMPRARE CASA

Una parte “importante” del decreto è dedicata “ai giovani, che avranno agevolazioni per comprare casa, grazie alla cancellazione dell’imposta di registro e mutuo”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa presso la sala polifunzionale della presidenza del Consiglio per illustrare il decreto “Imprese, Lavoro, Professioni”, il cosiddetto decreto Sostegni bis. “Per chi ha un Isee fino a 40 mila euro, c’è anche la garanzia dello Stato sull’80 per cento”, ha aggiunto Draghi, secondo cui sarà più facile per i giovani comprare una casa. 

MIGLIOR SOSTEGNO È LA RIAPERTURA

Se la situazione pandemica continuerà a migliorare “mi auguro che non ci sarà bisogno di altri decreti Sostegni fino alla fine dell’anno: il miglior sostegno è la riapertura”- ha aggiunto Mario Draghi – ricordando che nel Pnrr, oltre agli investimenti, i giovani sono dovunque. “C’è una clausola di condizionalità che prevede di privilegiare donne e giovani”.

ITALIA PRONTA AD ACCOGLIERE TURISTI DA TUTTO IL MONDO

L’Italia è “pronta ad accogliere i turisti da tutto il mondo” ha POI detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa . “Nel decreto c’è un fondo per aiutare agenzie di viaggio e i tour operator, che è stato aumentato da 100 a 200 milioni”, ha aggiunto il premier che si attende una forte ripresa da turismo e ristorazione

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLombardia, dal 14 giugno sarà “zona bianca”
Articolo successivoCovid-19, nel bresciano 125 nuovi casi ma diminuiscono i ricoveri