Image default
Cronaca Notizie

Esibiscono documenti falsi: marocchini in manette ed in carcere

I Carabinieri di Leno hanno tratto in arresto due immigrati marocchini risultati irregolari sul territorio italiano. Per loro l’accusa è possesso di documenti falsi e falsa attestazione o dichiarazioni a pubblico ufficiale. I due protagonisti di questa vicenda sono stati fermati dagli uomini dell’arma a Leno. I due nordafricani, un 26enne ed un 30enne, erano stati fermati per un controllo in via Baracca a Ghedi, durante una normale attività preventiva.

Il primo immigrato mostrava una patente di guida ed una carta d’identità con un timbro di rilascio delle autorità spagnole, mentre l’altro era in possesso di una carta d’identità francese che ne attestava, tra l’altro, la cittadinanza. Da una prima verifica, i documenti non apparivano conformi ai modelli originali conosciuti tanto da insospettire la pattuglia dei carabinieri che decideva di trattenere i due giovani stranieri con un provvedimento di fermo per identificazione in modo da disporre ulteriori controlli.

Il giorno dopo la falsità dei documenti mostrati era confermata da Centro di Cooperazione italo-francese nonché della Polizia Locale di Brescia – Ufficio falsi documentali. A carico dei due è scattato così l’arresto. Per i due una pena rispettivamente di un anno e 6 mesi e un anno e 4 mesi di reclusione.