Una foto d'archivio di Felice Maniero. L'ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero è stato arrestato a Brescia con l'accusa di maltrattamenti sulla compagna. ANSA
Telegram
Telegram

“Non l’ho mai minacciata”, queste le parole che l’ex boss della mala del Brenta Felice Maniero, ha rivolto al Gip durante l’interrogatorio di garanzia in carcere a Bergamo. L’accusa nei confronti dell’uomo è di maltrattamenti nei confronti della moglie e sono state applicate le nuove norme del codice rosso.

L’ex boss, che ha parlato per due ore, assistito dal legale di fiducia Luca Broli, ha ribadito più volte la propria innocenza facendo leva sullo stato confusionale della moglie, da quanto dice Maniero, nel momento in cui quest’ultima ha raccontato il tutto ai soccorsi.

L’uomo, arrestato venerdì scorso dalla Mobile di Brescia, ha ammesso che ci sono state diverse ingiurie, ma nessuna minaccia alla coniuge. L’avvocato, ha evidenziato che per l’intero 2018 non ci sono stati episodi segnalati, e ha quindi chiesto la revoca dell’arresto.

Telegram

La palla ora passa al gip, si attende infatti la decisione.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteUsura, prestavano denaro con interessi al 60%. padre e figlia arrestati
Articolo successivoProcesso Souad Alloumi, il filmato dell’accusa provoca un cedimento emotivo ai genitori della donna