6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
La Commedia delle Pentole
Restart
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram

Seconda sconfitta consecutiva per la germani Basket Brescia Leonessa. Dopo il ko casalingo con Trieste arriva un altro boccone amaro per il roster di coach Andrea Diana: la battuta d’arresto ad Avellino per 79 a 67. Nulla da fare per David Moss e compagni al cospetto dei lupi irpini, maggiormente aggressivi e più desiderosi del gruppo bresciano di conquistare la posta in palio. E così la formazione della presidente Graziella Bragaglio resta al palo per la seconda domenica consecutiva. L’ennesimo passo falso allontana l’obiettivo d’aggancio alla zona playoff ed accentua le problematiche in seno alla squadra. Un vero peccato il risultato finale alla luce della buona partenza dimostrata sul parquet di Avellino con la Germani Basket Brescia a tenere testa ai padroni di casa fino all’intervallo lungo. Poi, come spesso è accaduto, qualcosa si è spento, la luce è sparita e sono emerse le paure e le ombre di una squadra che non riesce a trovare il bandolo della matassa. Avellino infieriva sulle macerie della Germani chiudendo in euforia davanti al proprio pubblico in estasi. Testa bassa e orgoglio sotto le scarpe per i giocatori di Brescia con Andrea Diana a cambiare obiettivo: dai playoff alla salvezza. Nell’economia del match non bastano i 18 punti di Cunningham e i 15 di Hamilton.

La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram
Restart
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual