Telegram
Telegram

Grazie alla mobilitazione di gruppi ambientali e alle indagini portate avanti dai tecnici di Acque Bresciane, i carabinieri di Calcinato hanno individuato il responsabile dell’ennesimo inquinamento del Chiese a Calcinatello, zona via Croce Santo Stefano.

Si tratta di un’azienda specializzata nel commercio di carni, la DIA. A renderlo noto è il sindaco di Calcinato, Marika Legati. Un lavoro prezioso dei tecnici di Acque Bresciane che hanno ricostruito cronologicamente gli eventi. La scorsa notte intorno alle 3, il depuratore sarebbe andato in tilt  perchè costretto a trattare una quantità di liquami pari a quelli prodotti da 40mila abitanti, mentre il digestore locale è tarato per una per una popolazione di 2200.

Nei giorni scorsi, sui social gli abitanti avevano postato video di liquami dall’odore nauseabondo che venivano versati nel fiume. Ora finalmente il colpevole è stato scoperto.

Telegram
Telegram

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteSerle, identificato il colpevole del disastro ambientale della pozza Meder
Articolo successivoStadio: tornano di moda gli australiani. La Loggia chiede aiuto al Coni