Il ministero della Cultura e del Turismo cinese ha pubblicato una serie di misure per integrare ulteriormente il turismo con la cultura, compresi settori come l'opera e l'artigianato tradizionali. Il ministro della Cultura e del Turismo Hu Heping lo ha annunciato ieri durante una riunione a cui hanno partecipato funzionari delle autorità culturali e turistiche del Paese, chiedendo sforzi per facilitare un'integrazione più ampia e approfondita e di qualità superiore, per generare nuovi fattori di crescita e forza nei settori della cultura e del turismo. Il ministero prevede di sostenere le compagnie di opera tradizionale che sono sull'orlo dell'estinzione, rivitalizzare l'artigianato tradizionale cinese, migliorare la protezione e l'uso dei manufatti culturali, rafforzare la conservazione del patrimonio culturale immateriale e promuovere l'aggiornamento tecnologico delle biblioteche a livello nazionale, tra gli altri compiti per il 2023, secondo quanto emerso dall'incontro. Il ministero ha inoltre definito diverse misure di ripresa per il turismo, tra cui lo sviluppo di parchi culturali nazionali nei principali siti turistici come il Fiume Giallo e la Grande Muraglia, e la promozione di nuove forme di viaggio come tour rurali e viaggi in campeggio.

Il ministero della Cultura e del Turismo cinese ha pubblicato una serie di misure per integrare ulteriormente il turismo con la cultura, compresi settori come l’opera e l’artigianato tradizionali.

Il ministro della Cultura e del Turismo Hu Heping lo ha annunciato ieri durante una riunione a cui hanno partecipato funzionari delle autorità culturali e turistiche del Paese, chiedendo sforzi per facilitare un’integrazione più ampia e approfondita e di qualità superiore, per generare nuovi fattori di crescita e forza nei settori della cultura e del turismo.

Il ministero prevede di sostenere le compagnie di opera tradizionale che sono sull’orlo dell’estinzione, rivitalizzare l’artigianato tradizionale cinese, migliorare la protezione e l’uso dei manufatti culturali, rafforzare la conservazione del patrimonio culturale immateriale e promuovere l’aggiornamento tecnologico delle biblioteche a livello nazionale, tra gli altri compiti per il 2023, secondo quanto emerso dall’incontro.

Il ministero ha inoltre definito diverse misure di ripresa per il turismo, tra cui lo sviluppo di parchi culturali nazionali nei principali siti turistici come il Fiume Giallo e la Grande Muraglia, e la promozione di nuove forme di viaggio come tour rurali e viaggi in campeggio. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: neve e ghiaccio favoriscono il turismo invernale nel nord-est
Articolo successivoSanpolino, nè dossi nè chicane. Il Comune è sordo