L’AN Brescia cede 8-7 in finale contro la Pro Recco. A Genova la squadra di Sandro Bovo gioca una grande partita, ma il risultato sorride ai liguri.

Nel primo quarto regna l’equilibrio. Le due squadre attaccano e difendono con grande intensità e il primo gol arriva a 3 minuti dal termine con Hallock in superiorità. La risposta dell’AN Brescia però non si fa attendere e Lazic, sempre in uomo in più, pareggia i conti.

I ritmi si alzano nella seconda parte di gara. Bicari porta in vantaggio l’AN dopo tre minuti, ma la compagine recchelina con Hallock prima e Di Fulvio poi pareggia e sorpassa. Il pescarese del Recco indovina poi il tiro che vale il 4-2, ma Di Somma nel finale è bravo a sfruttare la superiorità e bucare Del Lungo. Al cambio vasca è 4-3 per Recco.

Terza frazione che vede il Recco allungare nel risultato con un 2-0 di parziale che porta la squadra ligure sul 6-3. Zalanki in apertura di quarto periodo incrementa il vantaggio, ma i leoni con grande cuore recuperano fino al 7-6. Una rete per parte poi decreta il risultato finale.

Così Sandro Bovo nel finale: “Abbiamo giocato una grande partita. All’inizio abbiamo avuto grandi occasioni, poi per il resto abbiamo difeso bene. È importante per il nostro vivaio aver fatto giocare tanto i nostri giovani. L’unico episodio che non mi è piaciuto è stato il rigore dopo le proteste di Renzuto. In una finale così pesa. Siamo stati parecchio senza segnare, ma è stato un match molto fisico, poi l’abbiamo rimessa in piedi. Ripeto, l’unica cosa che non mi è piaciuta è stato quel rigore”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedentePalazzolo, Lega: “Candidato civico, no a vecchi attriti”
Articolo successivoVittoria a Porto Viro, Bisi segna il destino del match