Telegram
Telegram

La Gruppo Consoli McDonald’s Centrale segna un punto, subisce la rimonta di Porto Viro e ottiene la vittoria al tie-break. Ottima prestazione di Patriarca, con 18 punti, ma è Bisi a segnare i 23 colpi vincenti.

Brescia ha giocato con la giusta mentalità: dopo qualche errore da fondo campo, trova il ritmo necessario fino allo strappo finale, che toglie certezze a Delta Group, annichilita nel secondo set.

Nel terzo parziale, Porto Viro riapre gli occhi, nonostante un Bisi devastante, ma i Tucani calano in potenza e in sicurezza nel quarto e agevolano i padroni di casa, con qualche errore di troppo.

Telegram
Telegram

L’inerzia è in favore dei veneti, ma il tie-break segna il destino del match: lo chiude Bisi, con il quarto ace personale.

“Due punti preziosi, che era difficile ottenere contro una squadra che deve tentare il tutto per tutto. Dopo la vittoria al fotofinish del primo set giocando molto bene in difesa, abbiamo tenuto la pressione al servizio e surclassato Porto Viro, ma era scontato aspettarsi un suo ritorno. Con il cambio di rotazione e la carta Vedovotto, oltre ad un Bellei in gran forma, loro han rimesso pepe al match. È una vittoria che abbiamo voluto con determinazione, continuando a credere nelle nostre possibilità. È una boccata di ossigeno utile per affrontare i prossimi impegni casalinghi con ancor più vigore”, afferma Roberto Zambonardi a fine partita.

ll tabellino

BRESCIA: Mazzone 4, Tiberti 2, Patriarca 18, Bisi 23, Crosatti ne, Franzoni (L), Galliani 14, Neubert, Esposito 11, Cisolla 16, Seveglievich. Ventura ne, Orazi ne. All. Zambonardi e Iervolino.

PORTO VIRO: Fabroni 2, Vedovotto 8, Pol 2, Barone 13, Mariano 13, Bellei 21, O’Dea 9, Marzolla, Zorzi, Lamprecht (L). Gasparini, Penzo, Romagnoli, Tiozzo. Coach: Nicola Baldon

Ace/ Battute sbagliate Brescia 11/15 Porto Viro 3/9
Muri Brescia 11, Porto Viro 12
Attacco Brescia 55%, Porto Viro 46%
Ricezione Brescia 64% (29% perfetta), Porto Viro 53% (19% perfetta)
Durata: 26’ 18’ 25’ 23’ 15’. Totale: 1h47.Arbitri: Marco Turtù e Michele Marotta. Addetto Videocheck: Corrado Fascina.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteL’AN lotta, ma fallisce: la Coppa Italia è ancora di Recco
Articolo successivoGermani, con Treviso vittoria che vale dieci