Le restrizioni non hanno ridotto lo smog, anzi
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Il lockdown dovuto alla pandemia e quindi le restrizioni agli spostamenti che hanno caratterizzato a vari livelli tutto il 2020 non hanno contribuito a migliorare la qualità dell’aria della Lombardia. Questo è quanto è stato comunicato nella tarda mattinata di oggi dall’assessore regionale Raffaele Cattaneo nella conferenza stampa sui dati di Arpa.

Cattaneo ha confermato come un trend positivo ci sia ormai già da diversi anni, trend che è proseguito anche nel 2020. Nell’anno del covid però, contrariamente a quanto si sarebbe potuto pensare, i valori di Pm10 hanno avuto un lieve aumento. Tutto ciò nonostante il quasi azzeramento della circolazione durante la prima serrata.

“Il primo e principale elemento che determina l’andamento contingente della qualità dell’aria continuano a essere le contizioni meteo climatiche – ha detto Cattaneo – Dobbiamo quindi riconoscere che non c’è una correlazione diretta e proporzionale fra andamento del traffico e andamento della qualità dell’aria”.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram