Buone notizie per i bresciani utenti del teleriscaldamento: fra le pieghe di una manovra finanziaria ancora non del tutto chiara, c’è infatti la riduzione dell’iva per il primo trimestre 2023. L’imposta, che oggi è al 22%, viene quindi ridotta nei prossimi tre mesi al 5%.

“Avevamo già fatto un tentativo con i decreti aiuti dei mesi scorsi, ma PD e 5 stelle si erano messi di traverso – il commento soddisfatto della deputata leghista Simona Bordonali – Un provvedimento che riguarda per oltre il 60% utenze residenziali e che vede Brescia tra le città più interessate per volumetria allacciata”.

A queste considerazioni, fano eco quelle del segretario cittadino del carroccio Michele Maggi: “Gli aumenti delle tariffe si sono fatti sentire pesantemente nelle tasche dei bresciani. Questo intervento permette finalmente di abbassare le bollette. Ringrazio il ministro Giorgetti e i parlamentari bresciani della Lega che hanno raggiunto un obiettivo strategico per la nostra città”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLoggia 2023, nel centrosinistra tutti vogliono fare il Sindaco. E tutto è bloccato
Articolo successivoCina: tassi interesse prestiti rimangono invariati