Vincenzo Esposito coach della Pallacanestro Brescia, allenamento Pallacanestro Brescia, Brescia 4 agosto 2020. Ph Fotolive Simone Venezia
Telegram

Partenza a rilento per entrambe le squadre. Brindisi prova a mettere il muso davanti grazie a due triple consecutive di Thompson e Bell, che valgono il 13-9 al 5′. Brescia si affida al talento di Chery per rimanere in scia dei salentini, ma un dominante Perkins sotto le plance e le incursioni di Darius Thomspon consentono all’Happy Casa di chiudere il primo quarto in vantaggio 23-18.

La Germani non ci sta e si riprende prepotentemente in mano la partita ad inizio secondo quarto grazie ad un 6 a 0 siglato Ristic-Vitali. Nonostante i ripetuti richiami all’attenzione di Coach Vitucci, l’Happy Casa non riesce a sbloccarsi, andando addirittura sotto 27-30 al 6′. La reazione brindisina arriva nella seconda metà di quarto con Harrison e con il solito Perkins (11 punti per lui nel primo tempo). Proprio grazie al canestro del #33 biancoazzurro, si va all’intervallo lungo con Brindisi in vantaggio 38-36.

Il terzo quarto ricomincia esattamente come si era concluso il secondo: gioco da 3 punti per Perkins e +4 Brindisi. La Germani però si affida alle incursioni di Cline e Chery per mantenere in equilibrio la partita; l’Happy Casa, dal canto suo, trova nei 7 punti di Mattia Udom un’importante risorsa per tentare un mini-allungo. Nel finale di quarto Brescia approfitta delle troppe disattenzioni difensive dell’Happy Casa, sfrutta la superiorità fisica di Ristic e Moss e riesce ad arrivare all’ultimo intervallo obbligatorio in completo equilibrio: 56-56 grazie al canestro allo scadere di Kalinoski.

Telegram

Nella prima metà dell’ultima frazione la partita mantiene un sostanziale equilibrio. A metà quarto è ‘pioggia’ di triple per la Germani, che si porta sul +7 (massimo vantaggio), grazie a tre bombe consecutive realizzate da Kalinoski, Sacchetti e Chery. Brindisi prova a darsi una scossa con un incredibile contro-parziale di 11 a 0, tornando addirittura in vantaggio 73-69 all’8‘. L‘Happy Casa sembra aver ritrovato fiducia nei propri mezzi, complice anche il ritorno in campo di Perkins e Thompson.

Finale di gara incredibile: Brindisi è avanti di 2, Vitali fallisce un’affrettata tripla del sorpasso, e sul rimbalzo, Brescia commette fallo su Bell mandando l’americano in lunetta: 1 su 2 a circa due secondi dalla fine. Coach Esposito chiama timeout e disegna un gioco per la tripla di Kalinoski, che si spegne sul ferro. Brindisi vince 74-71, guadagnando l’ottava vittoria consecutiva.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!