Telegram

Porte girevoli in casa Atlatide Pallavolo Brescia dove fra addii, conferme e nuovi arrivi inzia a delinearsi la rosa per la prossima stagione. L’ultimo annuncio è proprio di queste ore e riguarda una figura d’esperienza: il centrale Stefano Patriarca.

In effetti i Tucani già da tempo erano alla ricerca di una figura di questo tipo e ora questa possibilità si è concretizzata, anche in virtù dell’uscita dal roster di un altro centrale come Candeli che esordirà in Superlega.

Patriarca, 205 cm di potenza e 34 anni da compiere tra un mese, lascia dopo quattro stagioni Castellana Grotte per accasarsi a Brescia.

Telegram

“Penso che il carattere dimostrato da Brescia nei playoff confermi la voglia che la città ha di continuare a stupire – le prime parole da Tucano di Patriarca – Finale di Coppa e finale Promozione nelle ultime due stagioni significano che qui si punta in alto e io credo che quando una società così mostra tanto interesse, si merita rispetto e la giusta considerazione”.

Il gigante molisano ha giocato otto stagioni in Superlega (Macerata, Milano, Piacenza, Verona e Latina, dove ha conosciuto l’amico Cisolla) e affronterà la sua decima annata in serie A2 alla corte di coach Zambonardi che così ha commentato il suo arrivo: “Stefano è un giocatore di grande qualità, in termini di valore tecnico ed umano. Da tempo lo seguivamo e siamo sicuri sia un acquisto eccellente per Brescia”.

Al suo attivo il centrale ha una coppa Italia di A2 (2017), uno scudetto (2014) e una Junior League (2007). Con 190 attacchi (61% di positività) è stato il quinto miglior centro della passata Regular Season e, considerato che Esposito è stato il miglior realizzatore della fase playoff, contiamo che questa coppia inedita potrà offrire un gran bello spettacolo ai tifosi bianco blu.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!