6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart

Un pomeriggio molto impegnativo quello di oggi per la V Delegazione Bresciana. Al Passo del Maniva, allertamento poco dopo le 15:00 per due escursionisti, marito e moglie, residenti in Valtrompia. Mentre si trovavano in prossimità della Corna Blacca, a circa 1900 m di quota, la donna è scivolata e si è procurata diversi traumi. Il marito ha cercato di recuperarla e anche lui ha riportato alcune escoriazioni. Allora hanno chiesto aiuto: il servizio SMS Locator ha consentito di rilevare le coordinate geografiche e di capire esattamente dove si trovavano. La centrale ha mandato sul posto l’elisoccorso di Sondrio ma le condizioni di visibilità non permettevano di arrivare direttamente sulla persona infortunata. Allora, da Cima Caldoline sono partite le squadre territoriali delle Stazioni di Valle Trompia e Valle Sabbia, nove i tecnici impegnati, che li hanno raggiunti dopo un’ora circa di cammino. Una volta stabilizzata e messa in sicurezza, la donna è stata portata con la barella portantina fino al piazzale del Maniva. Sul posto anche i Vigili del fuoco di Brescia e Valtrompia e la Protezione civile – Gruppo cinofilo di Lumezzane, che si trovava già in zona per altre ragioni. L’intervento è terminato in serata.

A Casto soccorse due ragazze in difficoltà nel primo tratto della ferrata di Nasego. La richiesta d’intervento è arrivata intorno alle 14:00. La squadra della Valsabbia le ha raggiunte, calate e accompagnate, illese, alla base della ferrata.

Altro allertamento poco prima delle 16:30 per un uomo di circa 60 anni, di Bagnolo Mella, che aveva avuto un malore nei pressi del rifugio Almici, nel comune di Zone. I tecnici della Stazione di Breno sono saliti con il mezzo fuoristrada. L’uomo è stato portato con l’elicottero di Brescia di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) in ospedale. L’intervento si è concluso i serata.

Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Restart

A Valle di Saviore, un uomo di Bedizzole di 68 anni è caduto per oltre un centinaio di metri mentre si trovava con la moglie in cerca di funghi sul versante verso il Lago d’Arno, in una zona molto impervia. La moglie è riuscita a chiedere aiuto. Sul posto l’elisoccorso di Brescia, che ha imbarcato un tecnico della Stazione di Media Valle, che conosce molto bene la zona, e così sono riusciti a rintracciarlo. Si è trattato di un intervento particolarmente complesso, per la presenza di bosco fitto e anche perché il pendio è molto ripido. L’uomo è stato rintracciato, recuperato e portato in ospedale al Civile di Brescia. Sempre la Stazione di Media Valle è intervenuta a supporto dell’elisoccorso di Bergamo anche a Berzo Demo, verso il rifugio Palam Palé, per un uomo residente in zona, di 65 anni. Era uscito di strada con un mezzo a tre ruote ma quando ha cercato di uscire dall’abitacolo è scivolato per alcuni metri e ha riportato alcune ferite. Sono intervenute anche ambulanza e automedica.

Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram