A Villa di Salute, la RSA di Mompiano gestita dalla Fondazione Paola di Rosa, le cose non vanno per il verso giusto. A denunciare ciò sono Cgil FP, Uil FPL e FP Cisl, “non senza amarezza – precisano – perché questa struttura è sempre stata un fiore all’occhiello dell’offerta socio residenziale per anziani nella nostra città, anche grazie alla fidelizzazione del personale, elemento decisivo per la qualità del servizio e del rapporto con i degenti”.

Secondo i sindacati, da circa un anno, il clima all’interno della struttura è peggiorato. “A determinarlo è stato un cambio negli orientamenti della Direzione – scrivono – che ha portato ad una riduzione di personale, internalizzando sì un servizio, ma passando dai 34 operatori di quando era esternalizzato ai 18 operatori di oggi”.

Negli ultimi mesi sarebbero, stando a quanto riportato dalle sigle bresciane, 50 gli operatori dimissionari. Una situazione che i sindacati non ritengono più sostenibile. Da qui la richiesta di un incontro con la direzione dell’istituto “auspicando – concludono – di riprendere corrette relazioni sindacali, come è stato del resto fino a qualche mese fa”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCon “Allunghiamo!” più spazio al commercio del centro
Articolo successivoCina: FAW Toyota raggiunge il traguardo di 10 milioni di vetture