Image default
Cronaca Notizie Primo Piano

Si ustiona con l’acqua bollente: ore d’ansia per un bimbo di 3 anni

Una distrazione fatale da parte dei genitori unita alla curiosità spensierata di un bambino di soli 3 anni sono alla base del grave incidente domestico accaduto nella giornata di ieri a Tremosine. Il piccolo, figlio di una famiglia del posto, ha riportato gravi ustioni sul 50% del corpo dopo essersi scottato con dell’acqua bollente posizionata sul gas.

Il pentolino che bolliva sul fornello non ha frenato l’impeto e la voglia del piccolo di giocare ma il gioco si è presto trasformato in tragedia. Ad attirare l’attenzione della madre sono state le urla ed il pianto di dolore del figlio. Immediatamente allertato il 112 il bambino è stato trasportato prima all’Ospedale di Brescia con l’eliambulanza per poi essere trasferito d’urgenza ed in gravi condizioni all’Ospedale di Borgo Trento a Verona specializzato in ustioni.

Le ferite maggiori il piccolo se l’è procurate al braccio e all’addome. In tutta la comunità sono ore d’ansia e terrore per la sorte del bimbo di appena 3 anni considerato in condizioni critiche dai medici che lo hanno in cura.