Image default
Cronaca Notizie Primo Piano

Sub perde la vita nelle acque del Lago di Garda: è il quarto in 18 mesi

L’ennesimo annegamento di un sub nelle acque del Lago di Garda, la quarta vittima in soli mesi. Un bollettino di guerra. L’ennesimo tragico fatto di cronaca si è verificato a Toscolano Maderno nella mattinata di domenica. A perdere la vita è stato Miguel Verdecchia, aviere del sesto stormo dell’Areonautica Militare di Ghedi. L’uomo, di 39 anni, era di origine romana ma da tempo si era trasferito nella nostra provincia, a Bedizzole. Domenica, in compagnia di amici, Miguel Verdecchia aveva organizzato una gita sul lago per una immersione. Il dramma si è consumato in una manciata di istanti. Stando alla prima ricostruzione affidata alla compagnia dei carabinieri di Salò Miguel Verdecchia sarebbe stato colto da malore mentre era in fase di immersione. Verdecchia era sceso negli abissi con una coppia di amici. Dopo mezz’ora di immersione i due si sono accorti dell’assenza del compagno. Risaliti in superficie hanno dato subito l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e la Guardia Costiera di Salò. Solo dopo ore di ricerche il corpo dello sfortunato 39enne è stato recuperato ad una profondità di 48 metri. Per ricostruire cosa sia veramente accaduto è stata disposta l’autopsia sul corpo dell’aviere.

(Foto credit by Corriere)