Telegram

L’occupazione delle terapie intensive da parte dei pazienti Covid in Italia è stabile al 18%, con dati in calo in 7 regioni. E’ quanto emerge dai numeri diffusi da Agenas del 12 gennaio.

Una riduzione si registra anche nella Lombardia, che vede un calo del 17%.

Le altre regioni italiane con la percentuale in calo sono: Basilicata (1%), Campania (11%), Liguria (18%), Trento (30%), Piemonte (23%), Sardegna (13%) e Valle d’Aosta (13%).

Telegram

I numeri crescono invece in quattro regioni: Abruzzo (al 19%), Friuli (23%), Marche (23%), Toscana (22%).

Stabile invece il dato di Calabria (20%), Emilia Romagna (17%), Lazio (21%), Bolzano (17%), Molise (5%), Puglia (10%), Sicilia (20%), Umbria (16%), Veneto (20%).

A livello giornaliero Friuli, Marche, Toscana, Trento, Piemonte, Lazio superano il 20% di occupazione delle terapie intensive.

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteAuto si ribalta in via Gamba. Ferita gravemente una ragazza
Articolo successivoIl Museo del Risorgimento d’Italia sarà aperto dal 2023