Traviata Virtual Reality, la prima opera del metaverso è bresciana
Telegram
Telegram

È bresciana la prima opera del Metaverso ed è firmata da Cieli Vibranti.

È il primo esperimento di un’opera lirica pensata per il Metaverso e la scelta è caduta su una selezione di scene de “La Traviata” di Giuseppe Verdi.

L’idea è stata di Fabio Larovere, Andrea Faini, Dario Pasotti ed Anna Berna, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto “Just Opera” finanziato dal bando “per la cultura 2020” con il sostegno di InoxPa e Ottica Renzo e patrocinato da Regione Lombardia.

Telegram
Telegram

Il progetto artistico è stato affidato a Luca Micheletti, baritono, attore e regista. Violetta è stata interpretata da Elisa Balbo, Aldreo da Vincenzo Costanzo, Annina da Federica Sardella. La musica è stata affidata a” La Piccola Orchestra Lumière, diretta dal Maestro Mario Pan.

Per immergersi nella Traviata Virtual Reality è possibile contattare l’associazione Cieli Vibranti alla mail: segreteria@cielivibranti.it o al n. 3285897828

Dove e quando

21 giugno 2022, ore 18: Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo, anteprima a inviti.

Dal 25 giugno al 2 luglio: Villanuova sul Clisi, Sala Consiliare e Biblioteca comunale.

Dal 25 giugno al 9 luglio: Brescia, Cascina Parco Gallo.

Dal 18 luglio al 1° agosto: Breno, Accademia Arte e Vita a inviti.

Una tappa ancora da definire a Gardone Val Trompia.

Infine, dal 5 al 9 settembre: Brescia, Cascina Parco Gallo.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteParrillo saluta Brescia: “Mi avete fatto sentire a casa”
Articolo successivoPositività ancora in crescita in Lombardia: 22.2%