Accordo RCEP aiuta prodotti agricoli ASEAN ad entrare nel mercato cinese

Grazie a tariffe ridotte nell’ambito del Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), la frutta e altri prodotti agricoli provenienti dai Paesi del sud-est asiatico possono ora raggiungere la Cina più velocemente e a prezzi inferiori.

Il RCEP, il più grande accordo di libero scambio al mondo che comprende i 10 Paesi dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN), nonché Cina, Giappone, Repubblica di Corea (ROK), Australia e Nuova Zelanda, è entrato in vigore il primo gennaio 2022 .

Nel 2022, il frutto della passione e il durian vietnamiti sono stati autorizzati ad entrare nel mercato cinese.

Un’azienda in Vietnam, che si occupa principalmente di piantare e lavorare durian e altri frutti, ha ampliato la sua produzione, firmato un nuovo contratto per 3.000 ettari di frutteti di durian e costruito nuovi stabilimenti.

La regione autonoma del Guangxi Zhuang della Cina meridionale è diventata una finestra importante per gli scambi e la cooperazione tra la Cina e i Paesi dell’ASEAN.

Grazie agli scambi economici e commerciali Cina-ASEAN negli ultimi anni, la TWT Supply Chain Management Co., Ltd. nel Guangxi è diventata un fornitore unico di servizi nella catena di approvvigionamento, coprendo oltre 50 città cinesi e diversi Paesi dell’ASEAN.

L’azienda ha colto più opportunità commerciali dall’entrata in vigore dell’accordo RCEP. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedentePonte di Sirmione: presto i lavori di consolidamento
Articolo successivoCina: Henan, i visitatori apprezzano i tour culturali