Ponte in ingresso al castello parzialmente transennato, ma niente paura. Il Comune di Sirmione ha infatti fatto sapere che non si tratta di una particolare emergenza relativa allo stato dell’antico collegamento, bensì un’operazione precauzionale in vista di un consolidamento già previsto e che dovrebbe essere cantierizzato a breve.

L’Amministrazione ha aggiunto che lo stato dell’antico ponte scaligero è costantemente sottoposto controlli da parte dell’Ufficio tecnico comunale, che nell’ottobre del 2022 ha affidato la progettazione definitiva ed esecutiva della messa in sicurezza.

Anche in questa fase di attesa, il ponte rimane praticabile, poiché è stato transennato in una sua porzione. Si tratta, nonostante l’età, di un’infrastruttura vitale per il borgo trattandosi dell’unico collegamento con la penisola tanto per i pedoni quanto per le auto.

“L’obiettivo è chiaramente quello di terminare i lavori di messa in sicurezza entro l’avvio della stagione turistica – le parole dell’assessore Roberto Campagnola – per poi procedere con la progettazione relativa al recupero e al restauro completo, in stretta sinergia con la Soprintendenza”.

Foro d’archivio.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedentePer l’Epifania 5 milioni in viaggio, ma pesano gli aumenti
Articolo successivoAccordo RCEP aiuta prodotti agricoli ASEAN ad entrare nel mercato cinese