Telegram

È di tre nuovi arresti il bilancio di un servizio di controllo dei carabinieri della Compagnia di Breno nell’ambito dell’attività di repressione e contrasto allo spaccio di droga. Già nelle ultime settimane erano stati intensificati i controlli nel comune di Darfo Boario Terme, a seguito di numerose segnalazioni dei cittadini che avevano notato continui movimenti nella zona del centro congressi, attuale sede dell’hub vaccinale, oltre che in via Aria Libera.

Giovani e non, anche provenienti da altri comuni della bassa e media valle, erano soliti incontrarsi con cittadini extracomunitari dediti allo spaccio di droga. Raccolte le segnalazioni e identificati i pusher, i militari sono entrati in azione.

Nei pressi dell’hotel Capo Horn hanno fermato un’utilitaria a bordo della quale si trovavano un 36enne di Gianico di origine marocchina e un 32enne tunisino, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale. Alla vista delle pattuglie quest’ultimo ha provato a uscire dall’auto tentando una fuga a piedi, ma è stato subito raggiunto e fermato. I Carabinieri hanno rinvenuto due “sassi” di cocaina del peso di 160 grammi.

Telegram

Dopo il rinvenimento della droga, i militari sono entrati all’interno della struttura per ispezionare la camera in cui risiedeva l’uomo ed è spuntato fuori un altro cittadino straniero che resosi conto della situazione ha tentato di fuggire gettandosi dalla finestra del secondo piano. Anche in questo caso è stato tutto inutile visto che è stato subito bloccato.

Nella camera del tunisino, diventato da pochi giorni maggiorenne, è stato poi rinvenuto un calzino contenente altri 40 grammi di coca. Il giovane era stato arrestato sempre a Darfo alcuni mesi fa quando era ancora minorenne.

Tutti e tre sono stati fermati in flagranza di reato per detenzione. Il Tribunale di Brescia ha disposto per il 32enne e il connazionale 18enne il divieto di dimora nella provincia di Brescia, mentre il 36enne, che risiede con la famiglia a Gianico, è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!